6 dicembre 2016

Etruria in vela, continuano gli eventi

A Campo di Mare, Il primo sabato di settembre prosegue questa estate piena di eventi per il trofeo Etruria in Vela che festeggerà in riva al mare tutti i partecipanti della manifestazione.

Il trofeo, giunto alla termine della sua quarta edizione, ospiterà tutti i regatanti offrendo loro musica dal vivo e apericena presso l’Associazione Nautica Campo di Mare. Gli organizzatori del trofeo hanno deciso di riunire tutti i regatanti per un “momento aggregativo”, come lo ha definito Marco Gregori,uno degli organizzatori, con lo scopo di permettere a tutti i partecipanti di socializzare sulla base della vela.

In tale occasione verranno consegnati i premi messi in palio per i vincitori del trofeo divisi per categoria e ne verranno sorteggiati altri per i circoli che hanno partecipato al trofeo.

Alla cena saranno presenti il presidente della Federazione Italiana Vela IV zona Alessandro Mei, Roberto Tasciotti direttore scuola dello sport CONI Lazio, Crescenzo Paliotta e Alessio Pascucci sindaci rispettivamente di Ladispoli e Cerveteri e i presidenti di tutti i circoli partecipanti.

Un’estate di divertimento questa passata dove grandi e piccoli si sono sfidati fino all’ultima virata. Ognuno ha insegnato all’altro qualcosa di nuovo; dalla veleggiata in rosa di giugno, organizzata per finanziare la ricerca del cancro al seno, alla cena solidale per le regioni del Lazio, dell’Umbria e dell’Abruzzo coinvolte nel terremoto del 24 agosto col vento in poppa fino all’ultima regata per poi proseguire domenica con la visita al Museo Nazionale Cerite di Cerveteri, famoso per la vasta collezione di reperti risalenti al periodo etrusco soprattutto ritrovati nella vicina Necropoli della Banditaccia. L’obiettivo di questo trofeo consiste non solo nel far crescere la vela nell’Etruria ma anche sensibilizzare quante più persone possibile al rispetto del mare e territorio.

Sempre a settembre in data ancora da definirsi il trofeo collaborerà con le scuole del comune di Ladispoli per il progetto “Scuolambiente” organizzando una giornata ecologica per i bambini e una visita guidata alla Palude di Torre Flavia.

L’estate prossima Etruria in Vela sarà ancora qua, con tante idee nuove, nuovi partecipanti, nuove sfide, nuove condizioni di regata e le stesse regole: divertirsi, imparare, crescere.

Maria Giulia Molinaro