3 dicembre 2016

X° Municipio, l’Exdepò può diventare l’Agorà di Ostia? Assolutamente Si!

Arrivando ad Ostia percorrendo la via del Mare si arriva alla rotonda dove si trova la Posta centrale, da li, invece di continuare verso il lungomare si può girare a destra e prendere Corso Duca di Genova. Dopo circa 300 metri si arriva al centro Polifunzionale Exdepò, i più giovani non hanno memoria di questo luogo, o meglio di come era questo luogo prima del 2012 e della sua ristrutturazione da parte della Sa.Pro. Edil Restauri 85.

Al primo piano di questa struttura c’è una piazza, una piazza pubblica che è a disposizione del territorio e della gente, dove nell’arco degli anni ci sono stati eventi, manifestazioni, mercati dei produttori a km 0, un alternanza di attività che in molti conoscono ma in pochi ne parlano cominciando dalle istituzioni. Ad oggi è l’unico polo espositivo polifunzionale del litorale romano, e lo abbiamo sul nostro territorio.

La mission dell’Exdepò è quella di portare avanti la cultura e proprio in questi giorni il lato dedicato all’arte è stato completato grazie all’impegno della dirigenza, della manager del Polo Tiziana Bernardini e della direttrice del Centro performativo di danza classica e moderna, eventi e arti visive Barbara Raselli.

In tanti hanno spesso travisato cosa in realtà è questo Polo, da centro commerciale a palestra a mercato, ma in pochi lo hanno identificato. La cultura in primis e basta andare sulla pagina Facebook del centro per capirlo, vedendo le foto degli eventi organizzati. Nei prossimi giorni fa sapere Tiziana Bernardini, sarà attivato il bookcrossing, lo scambio di libri per chi ama la lettura, dal prossimo giovedì è stato dato spazio ai giochi da strada in collaborazione con l’ASD Torre Angela e alla Federazione Giochi di Strada, è già attiva sulla piazza la casa dell’acqua dove è possibile riciclare le bottiglie di plastica riempiendole di nuovo con acqua liscia o frizzante, la bottega dei produttori a KM 0 che sarà aperta dalla prossima settimana giovedì tutto il giorno e la domenica mattina, il wi fi free senza scadenza che permetterà a chi vuole studiare, condividere o semplicemente navigare su internet gratuitamente di farlo senza nessun vincolo.

Inoltre, in occasione dell’apertura totale dello spazio culturale, AIM Art In Motion ha organizzato dal prossimo lunedì una settimana di stage intensivi con i più grandi insegnanti di danza a livello internazionale, Mauro Astolfi, Fernando Lazaro, Carl Portal e Brice Mousset per il contemporaneo, Fabrizio Bartoli per il classico, Irma di Paola per lo street jazz e Claudia Rossi per il modern.

La sera del 5 settembre alle 20 e 30 invece ci sarà “Performance in valigia”, un collage di storie negli spazi rivalutati dell’intera area. Il pubblico assisterà ad una performance incredibile che li porterà in “viaggio” in un mondo fatto di movimento e arte grazie alle coreografie di Luca Braccia, con i danzatori dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma e i giovani ballerini di AIM.

Uno spazio che ha da offrire molto e che ha dalla sua nascita la volontà di “donarsi” e mettersi a disposizione di chi crea arte sotto tutti i punti di vista, perchè l’arte è di chi la fa  ma soprattutto da chi la vede.

 

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.