10 dicembre 2016

Vision Mercedes-Maybach 6, l’ultima frontiera del lusso

Ogni anno in agosto la comunità degli appassionati di auto storiche si dà appuntamento a Pebble Beach, in California, per un concorso di bellezza molto particolare. L’esclusivo raduno di auto d’epoca è stato lo scenario ideale per il debutto dell’esclusiva Vision Mercedes‑Maybach 6, un affascinante coupé della classe di lusso. Omaggio ai gloriosi tempi degli Aero Coupé, la nuova 2+2 traghetta questa tradizione verso il futuro, reinterpretando i principi del design classico e declinandoli in funzione della limpida sensualità, parola d’ordine della filosofia di design di Mercedes.

Lunga quasi sei metri, la Vision Mercedes-Maybach 6 è stata concepita come auto elettrica. La potenza del motore è di 550 kW (750 CV). La batteria piatta nel sottoscocca consente un’autonomia di oltre 500 chilometri nel ciclo NEDC (oltre 200 miglia nel ciclo EPA).

Grazie ad un design sensuale e numerosi elementi intelligenti, la Vision Mercedes‑Maybach 6 è espressione di una nuova frontiera del lusso. Le proporzioni classiche di questa showcar (cofano motore estremamente slanciato, linea del tetto bassa e la parte superiore arretrata) ricordano gli Aero coupé dei tempi passati. Non si tratta, tuttavia, di un design retrò, ma di una reinterpretazione di principi estetici classici.

In tre parole: cool, tecnoide e sobrio. Ne è un esempio la forma di base aerodinamicamente intelligente:  senza il bisogno di particolari espedienti come gli spoiler, il flusso dell’aria percorre tutto il corpo vettura, per poi separarsene una volta raggiunta la coda. Il carattere tecnoide si manifesta anche nelle luci sottili, nei cerchi parzialmente trasparenti e nel lunotto diviso in due parti.

“La Vision Mercedes-Maybach 6, è espressione moderna dell’ultima frontiera del lusso. È hot & cool”, ha dichiarato Gorden Wagener, Responsabile Design di Daimler AG. “Perché, con una bellezza intelligente e un aspetto sobriamente tecnoide, esprime alla perfezione la nostra filosofia di design di limpida sensualità e rappresenta la nostra ambizione di un’efficienza aerodinamica.”

Il design degli esterni: reinterpretazione di principi estetici classici

Superfici ben definite e parafanghi di forma organica si contrappongono a un profilo dalla linea chiara e slanciata. Questa linea caratteristica netta su entrambe le fiancate definisce la parte superiore del corpo vettura in tutta la sua lunghezza, dalla mascherina del radiatore alla coda. Nella parte inferiore è un volume pieno, che si estende per l’intera fiancata, a plasmare il corpo vettura sportivamente convesso. affascina anche il gioco tra la vernice rossa ‘Maybach Red’ e le modanature cromate sul bordo del parafango e al centro di cofano motore e cofano bagagliaio. Il frontale è accentuato dalla mascherina del radiatore Mercedes-Maybach reinterpretata che, con i sottili listelli verticali, ricorda il motivo gessato. La mascherina poggia su due superfici di conformazione aerodinamica a destra e a sinistra del paraurti. I cerchi da 24 pollici sono un’evoluzione del cerchio Aero della Concept IAA (Intelligent Aerodynamic Automobile). Uno schermo trasparente in tinta con la carrozzeria lascia intravedere le razze in alluminio retrostanti.

Un’altra particolarità sono le porte ad ‘ali di gabbiano’, elemento che fa parte del DNA stilistico della Stella, traghettato nell’era moderna. Ornate da modanature d’alluminio di forma innovativa, accentuano anche il carattere sportivo delle fiancate. I retrovisori esterni, realizzati sotto forma di telecamere, poggiano su rinforzi chiamati ‘wing’.

Con carrozzeria ‘boat-tail’, la Vision Mercedes-Maybach 6 ricorda uno yacht di lusso. Nei profili esterni della lunga coda bombata sono integrate sottili luci posteriori, che accentuano la dimensione della larghezza. Sopra spiccano i due lunotti estremamente piatti ‘split window’. Altri tratti salienti della coda sono il diffusore con bordo in alluminio e le prese di uscita dell’aria dietro i passaruota.

Lounge di lusso a 360° con materiali innovativi 

Gli interni della Vision Mercedes-Maybach 6, sintesi tra intelligenza ed emozione, conciliano i valori tradizionali di Mercedes-Benz con una nuova esperienza hi-tech. La plancia portastrumenti sembra librarsi con estrema leggerezza sopra il rivestimento delle porte, creando una lounge a 360°. Una vera e propria raffinatezza è l’innovativo trattamento delle superfici ‘Inside-Out’: il piano di seduta crea una linea orizzontale che confluisce nella linea verticale delle porte, prima, e nella parte inferiore dell’ala della plancia portastrumenti, poi.

I materiali utilizzati ricreano un’esperienza di altissima qualità, il perfetto complemento ad un’ideale fluidità delle forme. Materiali autentici e cromatismi come il color oro rosa conferiscono esclusività. Gli interni in pregiata pelle si tingono di colori freddi, perfetti per sottolineare le innovazioni digitali. I piani di seduta sono in stile Chesterfield. Nelle porte e sulla plancia portastrumenti, la modanatura tradizionale in legno lascia il posto a comandi digitali e display. Nella zona del pianale viene utilizzato l’olmo, che ricorda le dinette degli yacht e fa, così, da contrasto all’ambiente digitale dei display. L’olmo è il legno a porto aperto più chiaro a cui sta attualmente lavorando Mercedes-Benz in vista di un impiego di serie. Nel vano bagagli anteriore della Vision Mercedes-Maybach 6 è alloggiato un set di due valigie, realizzato in esclusiva per questo modello. Anche qui i designer si sono ispirati alla limpida sensualità che percorre il linguaggio formale di Mercedes-Benz in tutte le sue applicazioni. Inoltre è stato previsto spazio sufficiente per altri accessori come, per esempio, gli articoli da picnic o oggetti personali.

Un tuffo nel futuro: fusione di esperienze analogiche e digitali 

Da quando Mercedes-Benz ha inventato l’automobile, 130 anni fa, guidare è diventato sinonimo di piacere e divertimento. Con l’aumento della digitalizzazione nasce anche l’esigenza di poter disporre di soluzioni analogiche che mantengano inalterato il loro valore nel tempo: in questa concept car sono valorizzate dal loro design e a volte addirittura enfatizzate. Nella Vision Mercedes-Maybach 6 ne sono un esempio i display ‘iper-analogici’ della strumentazione, in cui le lancette scorrono su un display rotondo effetto cristallo. Gli strumenti circolari classici sono riprodotti da profondi display che ammiccano al grande passato di Mercedes-Benz. Fanno loro da contrasto altri display, integrati a livello digitale in un inserto di vetro senza soluzione di continuità. In questo modo è ad esempio possibile riprodurre informazioni sulla fascia digitale sopra il sedile. Inoltre, nella parte frontale della superfice sono visualizzate informazioni cartografiche. I contenuti dei menu si prolungano su una linea digitale che si estende lateralmente fino agli occupanti, i quali possono configurare i propri contenuti ergonomicamente mediante un sistema touch.

Il parabrezza svolge la funzione di display trasparente: in tutta la sua larghezza vengono raffigurati dati rilevanti ai fini della guida e informazioni geografiche. In questo modo il mondo esterno viene arricchito di informazioni aumentate. Queste informazioni possono essere gestite e modificate dagli occupanti con un semplice gesto.

Degna di nota è anche la lussuosa finitura in pelle capitonné. Qui la tradizione incontra la tecnologia del futuro: i bottoni, solitamente rivestiti in pelle, sono sostituiti da display minimalistici con sensori integrati, i cosiddetti ‘Body Sensor Display’. Questi sensori analizzano i passeggeri monitorandone, ad esempio, le funzioni vitali. Possono così attivare funzioni comfort come la climatizzazione dei sedili o la funzione di massaggio oppure adeguare la conformazione del sedile al suo occupante. I sensori incorporati nell’imbottitura rilevano, inoltre, l’incidenza della luce, il colore dei vestiti e la temperatura ambiente e utilizzano queste informazioni per creare all’interno dell’abitacolo nuovi scenari di luce coinvolgenti.

Il lusso declinato in chiave moderna di cui questa concept car si fa interprete è sottolineato dalla possibilità di passare alla modalità digitale autonoma. Altra chicca è costituita dal tunnel centrale trasparente sospeso, che permette agli occupanti di visualizzare il flusso di energia elettrica del propulsore.

Zero emissioni locali: trazione elettrica con 550 kW (750 CV) 

I sottoporta illuminati da fasce di LED segnalano chiaramente che  la Vision Mercedes-Maybach 6 nasce come auto elettrica. Grazie ai suoi quattro motori elettrici sincroni compatti a magnete permanente è dotata di trazione integrale. La potenza del motore è di 550 kW (750 CV). La batteria piatta nel sottoscocca ha una capacità utile di circa 80 kWh. Ciò permette di avere, oltre a prestazioni di marcia da vettura sportiva (accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di quatto secondi e velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente) un’autonomia di oltre 500 chilometri nel ciclo NEDC (ciclo EPA: più di 200 miglia). 

Vision: una ricarica di soli cinque minuti basta per un’autonomia supplementare di altri 100 chilometri 

Anche la funzione di ricarica rapida è visionaria: grazie alla ricarica in corrente continua basata sullo standard CCS, il sistema permette la ricarica fino a 350 kW. In soli cinque minuti, l’energia ricaricata è sufficiente per altri 100 chilometri di autonomia. La batteria può essere ricaricata anche alle stazioni di ricarica pubbliche o alle normali prese di corrente domestiche, tramite l’apposito cavo, oppure, ancora più comodamente, con la ricarica induttiva, processo in cui la corrente di ricarica viene trasmessa senza contatto attraverso un campo elettromagnetico. 

Showcar visionarie con prospettiva a lungo termine 

Con le sue impressionanti dimensioni (lunghezza/larghezza/altezza: 5.700/2.100/1.328 millimetri), la Vision Mercedes-Maybach 6 è il primo coupé di lusso tra le visionarie showcar firmate Mercedes-Benz. Ricordiamo finora la Vision EnerG-Force (Los Angeles, novembre 2012), l’AMG Vision Gran Turismo (Sunnyvale, 2013) e la Vision Tokyo (Tokio 2015). Grazie alla rete internazionale del Mercedes-Benz Design, questi studi colgono tendenze locali di design, cultura e mobilità e le portano all’attenzione dei progetti di mobilità. Allo stesso tempo queste showcar guardano lontano.

Mercedes-Maybach: la perfezione si fonde con l’esclusività

Mercedes-Maybach è sinonimo di massima esclusività e individualità. Il target è composto da clienti molto attenti al proprio status. Tra le vetture attuali vi sono i modelli Mercedes-Maybach S 500 e S 600, lanciati nel febbraio 2015, in cui la perfezione della Mercedes-Benz Classe S si fonde all’esclusività di una Maybach. In versione speciale blindata, la Mercedes-Maybach S 600 Guard è la prima autovettura al mondo con classe di protezione balistica VR10, il massimo grado si sicurezza raggiungibile da un veicolo civile. L’ultima nata è la Mercedes-Maybach S 600 Pullman, lanciata sul mercato all’inizio del 2016, modello di punta assoluto con la sua disposizione dei sedili vis‑à‑vis.

 

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.