6 dicembre 2016

La MotoGP™ si prepara alla battaglia d’Inghilterra

Valentino Rossi è sicuramente uno dei favoriti per la vittoria a Silverstone dopo l’esaltante successo della passata stagione sul bagnato. Il nove volte iridato è galvanizzato dal nuovo secondo posto in classifica iridata ma la sua speranza, come quella di molti altri piloti, è che la gara si svolga in condizioni di asciutto. Il Dottore è forte della migliore condizione, forse di più della passata stagione. Marquez è lontano, ma non lontanissimo.

Il pilota più di successo sulla pista britannica è Jorge Lorenzo, team Movistar Yamaha. Il maiorchino può vantare una serie di pole con prestazioni di grande carattere sul tracciato britannico come ad esempio la vittoria del 2013 dopo l’incidente più grave della sua carriera, la rottura della spalla ad Assen. A Silverstone ‘lo squalo’ ha collezionato tre successi in carriera, l’ultimo proprio dopo l’infortunio e in questo 2016 proverà a partire da una vittoria anglosassone per risalire dalla sue terza posizione in campionato.

Marc Marquez, Repsol Honda, è sempre più l’uomo solo al comando della classe regina e, con il terzo posto di Brno, ha rafforzato in modo saggio il suo primato. Sulla pista inglese è detentore del record sul giro con il crono di 2:00.234s e lì ha vinto nel 2014. La certezza è una, dopo due gare senza gradino più alto del podio il talento di Cervera vuole tornare a vincere.

Dani Pedrosa pilota HRC detiene il record sul giro in gara sulla pista britannica ma in questo 2016 sta vivendo una stagione difficile ed è costretto a trovare la strada da seguire nonostante resti comunque il quarto migliore in classifica iridata. Nel 2015 il pilota di Sabadell arrivò poco giù dal podio alla fine di una difficile gara sul bagnato.

Il Ducati Team proverà ancora a dire la sua sulla pista inglese dopo le ultime prove diviste tra soddisfazioni e rimpianti. A Brno le gomme hanno tradito sia Iannone sia Dovizioso, una prova amara e successiva alla gioia per il fantastico 1-2 del GP d’Austria. A Silverstone c’è da ricordare la vittoria del pilota forlivese nel 2009 in sella alla Honda, fino ad ora l’unico suo successo nella classe regina.

Ma un altro ducatista ha dei bei ricordi in Regno Unito, è Danilo Petrucci che al GP di Gran Bretagna l’anno scorso ha tagliato il traguardo al secondo posto dopo una gara epica sotto la pioggia. Anche quest’anno il pilota Octo Pramac proverà a fare bene.

Per Cal Crutchlow il dodicesimo appuntamento della stagione sarà il GP di casa. Il pilota LCR Honda è reduce di una storica vittoria con rimonta a Brno, la prima di un pilota inglese dopo 35 anni; inoltre, ha centrato la piazza d’onore al Sachsenring nel nono appuntamento della stagione. Un Crutchlow in ripresa e davanti ai suoi fan potrà dare spettacolo.

Un’altra parte di pubblico britannico forse non potrà tifare il suo idolo, Bradley Smith del team Monstre Yamaha Tech3. Il pilota di Oxfor sarà costretto a saltare il GP a causa del recente infortunio al femore rimediato nel corso delle libere della 8 Ore di Oschersleben in Germania; al suo posto un altro inglese, Alex Lowes, direttamente dal team Pata Yamaha World Superbike.

Mancano sette gare alla fine della stagione e Marquez ha 53 punti di vantaggio su Rossi. Lorenzo segue da vicino, è veramente chiusa la corsa al titolo? Nell’incertezza della stagione attuale, che ha un numero di vincitori diversi altissimo e ben tre trionfatori inaspettati, tutto può ancora succedere.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5959 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.