Terremoto, Regione Lazio: “Mai citato prima o seconda casa, sempre attenuti alle ordinanze protezioni civile”

“In relazione alle notizie stampa riguardanti l’assegnazione di contributi ai privati per lavori di natura antisismica, si precisa che gli Uffici regionali competenti hanno sempre dato attuazione a quanto stabilito dalle diverse Ordinanze del Dipartimento di Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri (dalla n. 4007/12 alla n. 171/14) che non citano mai alcuna tipologia di “prima” o “seconda” casa, ma riportano quanto segue in riferimento ai criteri di priorità per interventi su edifici privati:

“i punteggi vengono corretti moltiplicandoli per un fattore ‘F’ proporzionale al rapporto fra il numero medio di occupanti giornalmente l’edificio (dimoranti stabilmente per le unità ad uso abitativo, esercenti arte o professione e impiegati in attività produttive per le unità immobiliari destinate a tali usi)”. (OPCM n. 4007/12). Di conseguenza un maggior punteggio per l’erogazione dei fondi – secondo quanto stabilito dalla Protezione civile nazionale – spetta a chi dimora per maggior tempo all’interno delle abitazioni nell’anno solare.

Si sottolinea inoltre che, nell’attuazione delle Ordinanze, il bando di manifestazione di interesse è redatto a cura dei Comuni. Gli Uffici regionali recepiscono esclusivamente le istanze provenienti dai Comuni”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Informazioni su Samantha Lombardi 4386 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it