5 dicembre 2016

Montella: “A Napoli senza timore”

Mettere nel cassetto l’esordio con il Torino, e concentrarsi sul Napoli. È questo il messaggio che lancia alla squadra Mister Montella nella classica conferenza stampa della vigilia. Prima a Milan TV, poi ai giornalisti giunti a Milanello, il tecnico rossonero ha presentato così la sfida di domani sera al San Paolo.

SUL SISMA
“Siamo molto vicini alle popolazioni colpite dalla disgrazia del sisma. Ringraziamo le Forza dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa e tutti i volontari. Il mondo del calcio è molto sensibile a questi eventi”.

INFORTUNATI
“Poli soffre di un affaticamento di poco conto, non abbiamo voluto rischiarlo. Dopo la sosta tornerà in gruppo. Bertolacci? Il suo recupero potrebbe essere più rapido del previsto, speriamo. Su Zapata non so di preciso i tempi di recupero”.

MERCATO
“Sono molto contento che Romagnoli sia rimasto. La società ha fatto un grosso sforzo per trattenerlo. Ha ritenuto Alessio incedibile, e ha avuto tutto il mio appoggio. In questa fase della stagione sarebbe stato difficile sostituirlo. Spero sia sereno e che non si faccia distrarre da queste voci. Pasalic? Sta sostenendo in queste ore le visite mediche. È un giocatore di qualità con spiccate caratteristiche offensive. Per anni è stato considerato dagli addetti ai lavori come un crack. Ad oggi ha sempre giocato in un centrocampo a due. Vediamo come si potrà inserire nel nostro contesto”.

MILAN-TORINO
“Mi è piaciuto l’approccio alla gara. La squadra mi è piaciuta, però l’errore che non dobbiamo commettere è quello di pensare che tutti i problemi siano risolti. Negli ultimi 20′ la squadra è calata a livello mentale, non fisico. Bisogna lavorare su questa cosa. Domani ci aspetta una gara importante perché affrontiamo una grande squadra che è arrivata seconda la scorsa stagione, e quindi mi aspetto grande personalità da parte della squadra”.

POSSESSO PALLA CONTRO IL TORINO
“Ogni allenatore si evolve, le esperienze ti danno più conoscenze. Detto questo, credo che il compito di ogni tecnico sia quello di adattarsi ai propri giocatori. Se hai calciatori con determinate caratteristiche è fondamentale metterli nelle condizioni di rendere al meglio”.

SU NAPOLI-MILAN
“Mi sento napoletano ed è sempre una grande emozione tornare a Napoli. Tutto questo dà ancora più stimolo per cercare di fare bene. Come squadra dobbiamo portare avanti i nostri principi di gioco. Il Napoli ha giocatori che possono farci male. Dobbiamo essere consapevoli che all’interno di una partita ci sono diverse fasi: dovremo essere bravi nel dare a questi momenti l’interpretazione giusta. Quella di domani è una partita fondamentale per capire la nostra dimensione. A me interessa più la prestazione del risultato”.

INGREDIENTI
“Siamo una squadra giovane. A volte l’incoscienza aiuta a dare il meglio di sé. Non dobbiamo temere il Napoli perché per noi è una partita molto importante: ci vorranno coraggio e sicurezza”.

SU GUSTAVO GOMEZ
“È un calciatore che ha qualità importanti: tempismo, forza e velocità. Quello europeo è un calcio più ragionato, dovrà avere il tempo per inserirsi”.

DIFETTI DA MIGLIORARE
“Non mi piace nascondermi: il Milan nella scorsa stagione ha fatto delle buone prestazioni con il demerito di calare di concentrazione nelle gare successive. Voglio lavorare su questo, mettendo nel cassetto la prestazione fatta contro il Torino e concentrando tutte le attenzioni alla partita di domani”.

CAMPIONATO
“È ancora presto per dare dei giudizi, bisognerà aspettare una decina di giornate. Noi dobbiamo avere in testa di portare avanti una crescita sia sul piano mentale che tecnico-tattica. Il nostro obiettivo deve rimanere sempre l’Europa”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.