Da Zanche al via del Rally Alpi Orientali su Porsche

Il campione valtellinese dà appuntamento alla gara friulana del 26-28 agosto, settimo round del Tricolore auto storiche, che affronta al volante della 911 RSR del team Pentacar navigato da De Luis

Dopo la pausa ferragostana Lucio Da Zanche si rimette al volante della Porsche 911 RSR del team Pentacar per riprendere l’impegnativa stagione nel Campionato Italiano Rally auto storiche, il cui settimo appuntamento è in programma nel fine settimana del 28 agosto tra Gemona e Cividale del Friuli, dove si disputa il 21° Rally Alpi Orientali Historic. Il già campione italiano ed europeo condividerà la potente GT gruppo 4 gommata Pirelli e preparata dalla squadra di Colico con un altro valtellinese, il navigatore Daniele De Luis, insieme al quale è protagonista di un’entusiasmante campagna tricolore finora culminata con i successi assoluti al Rally Campagnolo e al Lana Storico. Sempre contrassegnato dai colori Sanremo Games e iscritto con la scuderia Piacenza Corse, l’equipaggio lombardo è in vetta alla classifica tricolore del Secondo Raggruppamento e nella competizione friulana è chiamato alla difesa della leadership con l’obiettivo di scalare il più possibile in gara anche la graduatoria assoluta.




Da Zanche commenta nel pre-gara: “Siamo pronti alle grandi sfide dell’Alpi Orientali, un evento cruciale che inaugura il rush finale della stagione. Sappiamo bene che sarà un rally molto impegnativo sia per la competizione in sé sia per il parco partenti che si annuncia. Proveremo con tenacia a confermarci ai vertici di questo avvincente campionato almeno per quanto riguarda la categoria della nostra Porsche, dopodiché, dovesse arrivare anche un importante piazzamento assoluto, torneremo a far festa sul podio, dove quest’anno siamo saliti spesso e volentieri. In ogni caso, l’importante sarà dimostrarci competitivi in ogni componente del nostro pacchetto, i conti finali li faremo soltanto domenica”.

Il rally inizia venerdì 26 agosto davanti al duomo di Gemona alle 17.01. Subito dopo la partenza della prima prova speciale su un breve percorso di poco oltre un chilometro ricavato in città. Riordino notturno a Cividale e sabato ripartenza per le prove di “Masarolis” (14,96 km), “Montenars” (7,11 km) e “Plan dal Jof” (14,98 km), che saranno ripetute nel pomeriggio. Domenica 28 agosto doppio “giro” sui crono “Trivio-Prepotto” (16,89 km) e “Mersino” (21,72 km) e bandiera a scacchi alle 14.15 a Cividale. In totale, il percorso del rally misura quasi 500 chilometri, dei quali 152,43 cronometrati nelle 11 prove speciali previste.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10133 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.