6 dicembre 2016

La Citroen C-Elysée WTCC resta imbattuta in Argentina

Grazie a José María López e Tom Chilton, la Citroën C-Elysée WTCC ha conquistato due vittorie e resta imbattuta in Argentina. I risultati di Termas de Río Hondo permettono a Citroën e a Pechito di aumentare il vantaggio in testa nei rispettivi Campionati del Mondo. Con il podio dell’opening race, Yvan Muller è sempre più vicino al secondo posto. Al termine delle qualifiche, il team Citroën Total ha deciso di sostituire il motore dell’auto di José María López a causa di un’anomalia che avrebbe potuto comprometterne l’affidabilità. Da regolamento, il pilota ha dovuto partire dall’ultima fila nella main race. Nella gara del primo pomeriggio, Pechito è quindi partito dalla diciottesima posizione anziché dalla decima, e Yvan Muller dalla settima. Al via, Tom Chilton ha approfittato della partenza dalla prima fila per andare subito in testa al volante della Citroën C-Elysée WTCC del team SLR. Dietro di lui Filippi, Rob Huff e Yvan Muller a contendersi un posto sul podio, dopo un inizio di gara perfetto. Poco prima della metà della gara, Filippi ha ceduto alla pressione degli inseguitori, perdendo progressivamente terreno. Yvan Muller è riuscito a conquistare il terzo posto, restando nella scia di Huff. Il quattro volte Campione del mondo ha continuato ad attaccare ma non ha trovato un’apertura per tentare il sorpasso e ha tagliato il traguardo nella stessa posizione. Autore di una gara perfetta, Tom Chilton ha ottenuto la sua prima vittoria al volante di una Citroën. Nel frattempo il pubblico di Termas de Río Hondo esultava per l’incredibile rimonta di José María López. Quattordicesimo al termine del primo giro, il pilota argentino è rientrato nella top 10 dopo altri due. Sostenuto dai fan che si scatenavano ad ogni passaggio, Pechito è riuscito a chiudere in quinta posizione, conquistando punti importanti per la classifica generale. La main race si preannunciava più facile per Pechito, partendo in pole position. Yvan Muller era invece quarto sulla griglia. Alla partenza, però, Norbert Michelisz ha sorpreso tutti conquistando la prima posizione davanti a José María e Yvan, che si sono ritrovati in un testa a testa sul lungo rettilineo. L’argentino è riuscito a conservare di misura il vantaggio sul francese, e i piloti del Citroën Total si sono lanciati all’inseguimento di Michelisz. Yvan ha attaccato fino a portare il leader della gara a commettere un errore.

Per difendere la sua posizione, Michelisz ha lasciato una possibilità di sorpasso a Pechito, che l’ha sfruttata per passare in testa. Muller è riuscito a farsi strada dietro al compagno di squadra ma è stato urtato da Michelisz. La Citroën C-Elysée WTCC n°68 è finita nella ghiaia ed è ripartita in quinta posizione. L’ordine è rimasto lo stesso fino all’arrivo e José María López ha conquistato la settima vittoria della stagione. Dal gradino più alto del podio, il pilota ha ringraziato il numerosissimo pubblico in tribuna (gremita come a una 24 Ore di Le Mans) per il sostegno incondizionato. Pechito ha portato il suo vantaggio nel Campionato del mondo a 117 punti, mentre Yvan Muller ha conquistato il terzo posto, a sette punti dal secondo. Anche Citroën aumenta il vantaggio nella classifica Costruttori, che ora è di 196 punti.

HANNO DETTO

Yves Matton (Direttore di Citroën Racing): «Una settimana dopo il successo di Kris Meeke al Rally di Finlandia, possiamo dire che è davvero una bella estate per Citroën Racing. È una grande soddisfazione aver ottenuto due vittorie per Citroën Argentina. Questo weekend abbiamo visto cos’è il vero lavoro di squadra. I meccanici sono stati perfetti nel sostituire il motore dell’auto di José María López così lui è stato in grado di vincere davanti al suo pubblico. È importante sottolineare il contributo di Yvan. Attaccando Michelisz, sapeva che stava avvantaggiando Pechito e questa azione si è rivelata decisiva. Purtroppo, però, non è stato ripagato con il risultato che si meritava. Complimenti anche a Tom Chilton, che ha ottenuto il suo primo successo con SLR e la Citroën C-Elysée WTCC. Non potremmo essere in una posizione migliore nei rispettivi Campionati del Mondo ma ora non dobbiamo riposare sugli allori».

José María López: «È stato un weekend molto positivo sul piano dei risultati. Aver vinto ancora davanti al mio pubblico è un’emozione grandissima. Io e il team abbiamo sostituito il motore perché abbiamo ritenuto che il circuito mi avrebbe dato la possibilità di rimontare. L’opening race è stata fantastica. La Citroën C-Elysée non mi ha dato il minimo problema e sono riuscito a recuperare terreno senza rischiare di rovinare l’auto. Nella main race, Norbi ha fatto un’ottima partenza, un po’ come al Nürburgring, e dopo ha difeso molto bene la sua posizione. Devo ringraziare Yvan. Se non avesse attaccato Norbi, vincere sarebbe stato molto più difficile. Una pole position, una vittoria e un quinto posto mi permettono di avvicinarmi al mio obiettivo: il terzo titolo consecutivo».

Yvan Muller: «Non è stato un buon weekend per me. Avevo l’auto giusta per guadagnare la pole position ma ho commesso un piccolo errore che ha condizionato il resto della gara. Oggi ho fatto due buone partenze. Nella main race mi ha permesso di arrivare sul podio. Avrei potuto ottenere un buon risultato nella seconda manche ma Michelisz mi ha urtato e questo mi è costato il secondo posto. La lotta per il titolo di Vice Campione del Mondo sarà interessante ma non è quello che m’interessa davvero. La vero soddisfazione per me è aver guadagnato punti importanti per Citroën».

CLASSIFICHE OPENING RACE

1. Tom Chilton (Citroën C-Elysée WTCC)

2. Rob Huff (Honda Civic WTCC)

3. Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)

4. Tiago Monteiro (Honda Civic WTCC)

5. José María López (Citroën C-Elysée WTCC)

6. Norbert Michelisz (Honda Civic WTCC)

7. Tom Coronel (Chevrolet RML Cruze TC1)

8. Mehdi Bennani (Citroën C-Elysée WTCC)

9. James Thompson (Chevrolet RML Cruze TC1)

10. John Filippi (Chevrolet RML Cruze TC1)

11. Thed Björk (Volvo S60 WTCC)

12. Grégoire Demoustier (Citroën C-Elysée WTCC)

MT : José María López in 1’45”994

MAIN RACE 1. José María López (Citroën C-Elysée WTCC)

2. Tom Coronel (Chevrolet RML Cruze TC1)

3. Rob Huff (Honda Civic WTCC)

4. Tiago Monteiro (Honda Civic WTCC)

5. Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)

6. Esteban Guerrieri (Chevrolet RML Cruze TC1)

7. Mehdi Bennani (Citroën C-Elysée WTCC)

8. Norbert Michelisz (Honda Civic WTCC)

9. Tom Chilton (Citroën C-Elysée WTCC)

10. John Filippi (Chevrolet RML Cruze TC1)

MT : José María López in 1’45”899

CAMPIONATO DEL MONDO ‘PILOTI’ 1. José María López 284 punti

2. Tiago Monteiro 167 punti

3. Yvan Muller 160 punti

4. Rob Huff 157 punti

5. Mehdi Bennani 144 punti

6. Norbert Michelisz 143 punti

7. Nick Catsburg 139 punti

8. Tom Chilton 130 punti

CAMPIONATO DEL MONDO ‘COSTRUTTORI’

1. Citroën 702 punti

2. Honda 506 punti

3. Lada 406 punti

4. Polestar 194 punti

About Emanuele Bompadre 8230 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.