4 dicembre 2016

Roma, Figliomeni: “Rifiuti: per il bene di Roma disponibili a confronto ma no a propaganda”

Non è giusto, dopo neanche 60 giorni, dare un giudizio definitivo alla giunta Capitolina ma allo stesso tempo non è onesto intellettualmente affermare che la città è più pulita soprattutto alla luce di tre considerazioni: è falso, le zone semi e periferiche sono nel totale degrado, la Capitale è vuota, sia di cittadini che di pendolari, e i vertici dell’Ama sono stati nominati da pochissimi giorni. Se si vuole la collaborazione dell’opposizione la si meriti ma è venuto il momento di dire basta a questa becera propaganda” lo dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere di Roma Capitale di Fratelli d’Italia, in merito alle dichiarazioni di Paolo Ferrara, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale che ha affermato che “l’obiettivo del 20 agosto è stato raggiunto: la città è più pulita”.

“Al di là delle polemiche e delle legittime contrapposizioni e per il bene di Roma, Fratelli d’Italia è disponibile a dare il proprio contributo per trovare le giuste soluzioni al ciclo dei rifiuti ma la Sindaca Raggi deve dire chiaramente cosa vuole fare con i rifiuti romani e, soprattutto, farsi dire tutta la verità dall’assessora Paola Muraro. Siamo molto preoccupati per il destino igienico – sanitario della nostra città che nelle prossime settimane, al rientro dalle ferie, rischia di convivere con una nuova emergenza rifiuti che, purtroppo, l’Assessora Paola Muraro non sarà in grado di gestire impegnata com’è a definire il suo conflitto d’interessi tra le pendenze con l’AMA e gli incarichi ottenuti da numerose società operanti nel settore dei rifiuti e non da ultimo non è chiaro cosa sia accaduto nella regione Umbria con alcune consulenze  ottenute da aziende ricollegabili al gruppo Cerroni. Sarebbe opportuno che l’ex consulente Ama, ora assessore della giunta capitolina, si facesse da parte togliendo l’Amministrazione da ogni imbarazzo. Solo così è possibile un dialogo libero da condizionamenti e orientato a risolvere definitivamente la questione rifiuti a Roma che oggettivamente è stata gestita nel passato con superficialità e gravi responsabilità politiche da parte di chi ha gestito i processi di smaltimento dei rifiuti” conclude l’esponente di Fratelli d’Italia.