6 dicembre 2016

Carpineto Romano, l’arte di strada nei vicoli storici della città d’arte

Si rinnova per il 27esimo anno consecutivo il festival di artisti di strada da sempre amato e seguito: il Carpineto Romano Busker Festival, appuntamento imperdibile per tutti coloro che hanno voglia di buttarsi in due giorni unici di teatro, musica, performance e installazioni artistiche all’insegna della libertà.
 
Dal 1990 a oggi, infatti, in occasione del Festival, le strade di Carpineto Romano si animano di quell’arte in grado di abitare ogni angolo urbano, in piena tradizione “baschera”, dando vita a una festa unica di musica e colori. Anche per il 2016 la direzione artistica sarà affidata alle ScuderieMArteLive di Peppe Casa,con il coordinamento artistico di Linda Fiocco; tra le novità di questa edizione, l’apertura di palazzi signorili quali Casa Pasquali-Coluzzi e il cortile di Casa Pecci Caldarozzi – Prosperi Mangili ad ospitare esposizioni pittoriche e spettacoli teatrali, e l’aumento delle postazioni artistiche, elementi che apriranno agli spettatori inediti scorci paesaggistici, per una nuova esperienza empirica della cittadina d’arte di Carpineto Romano.
 
Tra gli ospiti confermati per le arti circensi, Gran Lebuski con la comicità del suo teatro di strada, Ilaria Fonte col suo spettacolo di acrobatica aerea “Fashionissima Me”, Bon Bon Rouge con la clownerie teatrale del suo “Na scarpa e na panchina!” , Andrea Corridoni e il “Momento Poetico” delle sue bolle di sapone, Alessia Muntoni in arte Edera e la sua performance di fuoco, Irene Croce col contorsionismo acrobatico delle sue danze, Manuela Colore in arte Zingamu e la sua statua dal movimento immobile, Daniele Sardella e il suo esilarante spettacolo de “Il Circo Equilibrato”, Aurora col suo spettacolo su trampoli, Elia Bartoli performer di “GiocoElia”, Novella Morellini dell’Associazione Catapulta con lo spettacolo e il laboratorio di equilibrismo.
Per il teatro, Guglielmo Bartoli e Paolo Trento presentano “Non apriteci la porta!” mentre Eduardo Ricciardelli propone ”Pulcinella il folle Antonio”; per la pittura, ospiti Anna Battisti e la collettiva di Artiamoci, Associazione di pittura di Carpineto.

Per la musica, i one man band Spookyman e L’Indio, il cantautorato jazzistico di Lucio Morelli, lo spettacolo country musicale dei Keet & More, il trio di clown musicisti itineranti La settimana dopo e in chiusura il concerto dei Parranda Groove Factory col loro progetto innovativo tra elettronica, folk e reggae mixati alle ritmiche brasiliane.
Diventato ormai parte integrante del patrimonio culturale della cittadina, il Festival Buskers di Carpineto Romano si distingue nel panorama nazionale grazie alla commistione dei tradizionali spettacoli di strada con spettacoli che solitamente trovano spazio solo nei teatri o nei live club come la commedia dell’arte e il teatro d’innovazione, spettacoli di circo contemporaneo con strutture aeree, performer di pittura dal vivo che trasformano piazze e vie in musei.
Un ulteriore elemento distintivo che rende questo festival unico sono i laboratori in strada, nati dalla collaborazione degli artisti e di pedagogisti, che coinvolgono i bambini e i loro familiari facendo condividere ai genitori e ai figli momenti di gioco, complicità e collaborazione all’interno di un contesto di festa e cultura rendendo lo spettacolo interattivo e coinvolgente. Quest’anno, oltre al laboratorio di equilibrismo di Novella Morellini e dell’Ass. Catapulta, Irene Croce allestirà laboratori in cui i bambini potranno sperimentare e confrontarsi con le molteplici discipline circensi dalla giocoleria (palline, fazzoletti, cerchi, diabolo, kiwido, nastri, clavette, piatti cinesi, piume pavone) all’equilibrio (filo teso, sfera, trampoli, monociclo, pedalò, rullo).
In 27 anni siamo diventati un punto di riferimento per l’arte di strada di tutta Italia, cosa che rende per due giorni il bellissimo borgo di Carpineto Romano capitale italiana dell’arte, del circo, della musica e del teatro. Una grande soddisfazione per tutto il territorio, fiero di ospitare ogni anno con sempre maggiore partecipazione, un evento nato e pensato proprio per il nostro antico borgo come luogo ideale per le performance. Uno scenario unico dove l’arte di strada attraverso la parola, il gesto, la narrazione e lo spettacolo trova la sua ragione di esistere, si integra e prende forma” ha dichiarato il Sindaco di Carpineto Roma Matteo Battisti.
“Il Busker Festival” ha aggiunto l’Assessore alla Cultura Noemi Campagna “è una delle rassegne più antiche del Comune di Carpineto Romano. In due giorni la città si trasforma, e il centro storico si anima di spettacoli unici. E siccome l’arte è impoertante per tutti, quest’anno, abbiamo anche voluto dare spazio ai laboratori per bambini, che si terranno il Piazza Regina Margherita il pomeriggio dalle 16.30: una novità importante che coinvolge direttamente i più piccoli che rappresentano il futuro della nostra comunità”.
About Ruggero Terlizzi 2872 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it