9 dicembre 2016

Le Vite degli Scomparsi raccontate da Maria Grazia Calandrone

Fa piacere ogni tanto leggere libri di poesia un po’ diversi, rispetto al dilagare delle solite proposte, dove tutto appare scontato e il nuovo riposa nei meandri di un’attesa senza speranze. La particolare visione di Maria Grazia Calandrone si chiama mistero, o meglio, partecipazione, o, semplicemente, coraggio di essere se stessa fino in fondo.

Gli Scomparsi – storie da Chi l’ha visto? (LietoColle, 2016 – Collana Gialla Oro), si intitola questa sua nuova raccolta di poesie.

“Questo libro  – chiarisce ai suoi lettori   la Calandrone nella “nota dell’autrice”  –  è dedicato ad alcune vite incontrate grazie al museo dinamico dello schermo televisivo. Televisione, internet, realtà virtuale: mezzi nei confronti dei quali la scimmia nuda che siamo nutre sentimenti ancora sperimentali.

Ma Chi l’ha visto? ha raggiunto la parte di me più profonda e più viva, ovvero la rabdomante della poesia nella faccia più cruda della realtà.”

In tutte le poesie inserite in questa silloge ci si ritrova nel particolare mondo calandroniano, per certi aspetti,inquietante, legato ai misteri  dell’acqua e all’effetto di un urlo sempre più carico della sua impossibilità di liberarsi:

Le scarpe non vennero ritrovate./ Ma la luce batteva coitale sul corpo della ragazza/ cristallizzato nella testimonianza./ Tra gli occhi e il ventre/ tracce di lavatoio – un percorsi a ritroso per stabilire gli alibi./ Il portone risultò chiuso con molte mandate.// Ardeva come un ‘ostia nella materia/ lacrimale del tardo pomeriggio – con il capo impigliato tra gli arbusti/ e la pervicace ripetizione dei giri. Per cause sconosciute/ non ha potuto compiere i suoi anni/ qualsiasi funzione avessero singolarmente ma un immobile/ addio alla bellezza del mondo/ riscaldava la fibra che resiste/ grido di gioia del corpo senza dolore,” (Non avrai che la vita ).

Un libro che sicuramente merita di essere letto.

LietoColle

http://www.lietocolle.com/shop/collana-gialla/calandrone-maria-grazia-gli-scomparsi/