4 dicembre 2016

Foto e cortometraggi per celebrare la bellezza dei Campi Flegrei

Una delle immagini dei Campi Flegrei, a Napoli, dove inizierà il programma internazionale di perforazione dei Campi Flegrei, il primo al mondo che scendera' nel cuore di un supervulcano per catturare i segreti di strutture come queste:appena una decina, quelle note nel mondo, e capaci di eruzioni esplosive violentissime. UFFICIO STAMPA /ISTITUTO NAZIONALE DI VULCANOLOGIA/ANSA

Il cibo, il vino, la natura, l’archeologia. Sono i soggetti principali delle iniziative che riguardano l’XI edizione di Malazè collegati all’immagine fotografica e video. In programma un premio e una maratona fotografica e il concorso per cortometraggi “La grande abbuffata”.

Si inizia sabato 10 settembre con la quarta edizione de “La grande abbuffata – concorso di cortometraggi a tema enogastronomico” a cura dell’Associazione “A corto di donne”. Alle ore 17 serata finale in cui saranno presentate le opere di finzione e documentari che esaltino il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia. Fuori concorso sarà proiettato il docufilm “Mirabiles. I custodi del mito”, diretto dai giornalisti Alessandro Chetta e Marco Perillo, sulla figura degli assuntori di custodia di cinque siti archeologici dei Campi Flegrei: Piscina Mirabilis, Grotta della Sibilla, Tomba di Agrippina, teatro romano di Miseno e Grotta della Dragonara. L’evento si terrà nelle Cantine Tenuta Matilde Zasso, azienda vitivinicola con sede a Pozzuoli, in un appuntamento conviviale che sarà aperto da una visita guidata dell’azienda e culminerà con la proclamazione del miglior cortometraggio e la degustazione di vini doc e prodotti tipici dei Campi Flegrei, offerti in collaborazione con la salsamenteria Sarracino Sciaccuttiell di Marano di Napoli. Ingresso su prenotazione fino al 9 settembre.
Sempre sabato 10 settembre c’è la premiazione e l’apertura della mostra fotografica dei partecipanti alla IV edizione del concorso fotografico nazionale Premio Campi Flegrei 2016. Il concorso è finalizzato alla conoscenza dei Campi Flegrei ed alla promozione del suo immenso patrimonio paesaggistico, naturalistico ed archeologico. Anche questa edizione avrà ambito nazionale attraverso la Raccomandazione della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. Evento in collaborazione con Terme Stufe di Nerone di Bacoli. Il tema di quest’anno è l’acqua: acque che sgorgano dalle viscere delle terra, acque che scivolano nei fiumi sino a colmare laghi e bacini, acque naturali e minerali, acque termali e sulfuree, acque della salute e del benessere, acque limpide e scintillanti. Compongono la giuria: Attilio Lauria Bifi (Direttore Fiaf Dipartimento Social) e i presidenti dei circoli Fiaf della Campania Aldo Iannuzzi, Giovani Saladino, Francesco Soranno, Angelo Stanziale. Massimo tre foto da inviare entro il 28 agosto.
Infine, domenica 11 settembre c’è la Photo Marathon dell’Associazione Culturale Fotografica – Snap! E’ aperta a chiunque con qualsiasi mezzo fotografico digitale. Coinvolge cittadini e turisti, amanti ed appassionati di fotografia, amici e curiosi stimolandoli a realizzare immagini a tema assegnato nell’arco di una divertente giornata, giornata in cui vivere la città in un modo alternativo. Durante la giornata (si parte alle ore 9) vengono assegnati temi fotografici, tre temi ogni tre ore, da sviluppare con originalità entro 19 nel Centro Storico Pozzuoli. I temi sono segreti fino al rilascio per mantenere aperta la creatività e definiti in collaborazione con enti e partner locali. Una giuria di fotografi di chiara fama ed una giuria composta da i membri dell’associazione valuterà le immagini scegliendo le migliori per coerenza al tema, correttezza formale e creatività.
Tutte le informazioni su malaze.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5936 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.