10 dicembre 2016

Tiro con l’arco, Rio 2016: azzurri eliminati ai quarti dalla Cina

L’Italia maschile viene eliminata dai Giochi Olimpici di Rio sconfitta 6-0 ai quarti contro la Cina in un match senza storia. Vince l’oro la Corea del Sud vincendo in finale 6-0 contro gli USA. Bronzo all’Australia che batte la Cina 6-2.

Domani le medaglie femminili. Le azzurre Guendalina Sartori, Claudia Mandia e Lucilla Boari sfidano il Brasile alle 14,50 (ora italiana).

E’ terminata ai quarti di finale la corsa dell’Italia maschile del tiro con l’arco. Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e David Pasqualucci vengono sconfitti 6-0 dalla Cina di Xuesong Gu, Dapeng Wang e Yu Xing. In pratica gli azzurri non sono mai entrati in partita spianando la strada al trio asiatico, realizzando una media punti ben lontana da quella che, per esempio, avevano realizzato solamente mezzora prima sul campo di allenamento, dove non era quasi mai scesi sotto i 57 punti sulle 6 frecce della volée.

Prima parte di gara molto difficile per gli azzurri che tirano tre 8 e tre 9 lasciando il set agli asiatici con il punteggio di 55-51. Anche la seconda volée non vede brillare l’Italia che infila tre 8, un 6 e due 9. La Cina è spietata e vola sul 4-0 con il parziale di 56-48.
Il terzo set è quello decisivo perché il trio Nespoli, Galiazzo e Pasqualucci non riesce ad invertire la rotta e viene eliminato dai Giochi Olimpici perdendo la volée 56-53 e il match 6-0.

La gara a squadre maschile è stata dominata dalla Corea del Sud che vince l’oro senza perdere neanche un set in tre gare. In finale ad arrendersi sono gli Stati Uniti d’America. Il bronzo va all’Australia mentre si ferma ai piedi del podio la corsa della Cina.

LE DICHIARAZIONI DEGLI AZZURRI
Marco Galiazzo: “Sinceramente una prestazione così dell’Italia non la ricordo, anche se una situazione del genere ci era già successa nelle eliminatorie a squadre ad Atene. E’ vero che oggi noi abbiamo saltato il primo turno, ma loro giocandosi gli ottavi avevano già calcato il campo delle finali e questo può aver avuto un ruolo in questa sconfitta. Le frecce andavano tutte a sinistra. Quelle che ho tirato bene sono andate sull’8 alto e sul 9 alto. Ho spostato un po’ il mirino e ho commesso altri errori. Non abbiamo avuto il controllo della situazione ed è difficile dire cosa ci sia successo, ma non siamo stati all’altezza del nostro standard. Potevamo e dovevamo fare di più”.

Mauro Nespoli: “E’ stato un match brutto da vedere e da tirare. Naturalmente no sono contento. Sono venuti fuori gli stessi problemi che ho avuto quest’anno, con troppe frecce nell’8. Purtroppo si sono concentrate tutte nello stesso match una dopo l’altra e questo ci ha precluso la possibilità di battere i Cinesi che invece hanno fatto la loro gara. Sicuramente c’è una causa per questi errori e bisogna trovare la chiave per risolvere il problema. Pensavo di averlo risolto e invece ci dovrò lavorare, perché è come se si ripetesse nonostante le mie sensazioni sul tiro non sono così negative. I problemi che ho avuto i giorni scorsi alla schiena? No, nessuna scusante, la schiena non mi faceva male. Mi dispiace molto perché una gara del genere non è da Italia. Io tiravo per primo e dovevo dare indicazioni ai compagni, ma quando cominci sparando frecce a destra e a sinistra sull’8 è difficile mettere gli altri nella condizione di far bene. Un peccato, perché questa media punti non è immaginabile a questi livelli e non ci era mai successo prima. Per fortuna lo nostra Olimpiade non è ancora finita e se proprio vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno possiamo dire che abbiamo risparmiato energie in vista dei match individuali, anche se avremmo preferito di gran lunga spendere ancora tante energie in questa gara a squadre”.

David Pasqualucci: “Mi immaginavo tutt’altra gara. Non siamo entrati in partita e i cinesi hanno approfittato delle nostre difficoltà. Le frecce che ho tirato bene non sono servite a nulla: siamo una squadra e dovevamo tutti fare meglio. Lo spirito di squadra non è mancato ma ci è mancato qualcosa che sarebbe servito per giocarcela. Di certo poco prima in allenamento avevamo rosate migliore con punteggi molto più alti. Forse abbiamo patito troppo lo scontro e la tensione. La gara individuale? Abbiamo una possibilità di riscatto, anche se devo dire che puntavo molto alla competizione a squadre, visto che arrivavamo qui come campioni in carica. Ormai purtroppo è andata, quindi dobbiamo cercare di rifarci nei match del singolo. Come si fa a dimenticare una delusione del genere? E’ come quando ti lasci con la fidanzatina delle elementari: cerchi di fartene una ragione il prima possibile per ritrovare subito il sorriso”.

Il C.T. Wietse van Alten: “Non è stata una gara, i ragazzi non sono mai entrati in partita. Sul campo di allenamento le rosate dei ragazzi erano buone e invece contro la Cina le frecce andavano ovunque. In questi anni non abbiamo fatto una prestazione del genere. Non abbiamo al momento una spiegazione: un 8 in questi match puoi tirarlo, ma non così tanti. Siamo stati troppo lontani dal livello che serve per arrivare lontano in questa competizioni. Non dobbiamo cambiare nulla in vista degli scontri individuali: i ragazzi finora hanno tirato bene e sono in forma. Oggi siamo molto molto delusi, ma domani ci sarà già la gara delle ragazze, sarà un altro giorno e poi arriveranno i match individuali. Quindi c’è solo una cosa da fare: pensare che la nostra Olimpiade non è finita e che dobbiamo andare avanti”.

Il Presidente Mario Scarzella: “Non siamo mai scesi in campo in questo match. E’ stata una prestazione lontanissima dai nostri standard. Pochi minuti prima avevo visto i ragazzi tirare 5 volée e non erano mai scesi sotto il 57, poi però contro la Cina non sono mai stati in partita. Di sicuro non posso farne una colpa ai ragazzi, una prestazione del genere può succedere e stavolta è capitato a noi. Ne prendiamo atto, ma speriamo per quanto riguarda i ragazzi sulle prove individuali e per quanto concerne le ragazze sulla competizione a squadre di domani. Insomma, siamo molto delusi, ma ricordiamoci che la nostra Olimpiade non è finita”.

I RISULTATI DEGLI OTTAVI DI FINALE- Il primo scontro diretto dell’Olimpiade va alla Francia che batte i padroni di casa del Brasile 6-2. Dopo il 2-2 dei primi due set i transalpini accelerano e vincono le ultime due volée della gara. Tutto facile per l’Olanda nel secondo ottavo di finale. La vittoria contro la Spagna arriva per 5-1. Nell’ultima sfida in programma prima dei quarti di finale l’Indonesia vince 6-2 contro Taipei Cinese.

I RISULTATI DEI QUARTI DI FINALE – E’l’Australia la prima semifinalista dei Giochi Olimpici di Rio. Battuta ai quarti la Francia 5-3 grazie a due ottime volée finali. Tutto facile per la Corea del Sud che domina e vince 6-0 contro l’Olanda. La prima semifinale sarà quindi tra Australia e Corea del Sud. Nell’ultimo quarto di finale gli Stati Uniti d’America battono l’Indonesia 6-2. Le semifinali saranno Corea del Sud-Australia e USA-Cina.

I RISULTATI DELLE SEMIFINALI – La Corea del Sud è la prima finalista per l’oro alle Olimpiadi. Kim, Ku e Lee vincono 6-0 contro l’Australia (Potts, Tyack, Worth) che si giocherà il bronzo contro la Cina (Gu, Wang, Xing) battuta 6-0 dagli Stati Uniti d’America (Ellison, Garrett, Kaminski). La finale per l’oro sarà Corea del Sud-USA.

I RISULTATI DELLE FINALI – Woojin Kim, Bonchan Ku e Seungyun Lee portano la Corea del Sud sul primo gradino del podio olimpico a Rio de Janeiro, portando a 5 gli ori nel palmares del trio maschile. In finale ad arrendersi sono gli Stati Uniti d’America (Brady Ellison, Zach Garrett e Jake Kaminski) con il risultato di 6-0. La vittoria degli asiatici è più che meritata visto che in tre match non hanno mai perso un set mettendo tutte le loro frecce nel giallo con tutti 10 e soli tre 9.
Il bronzo va al collo degli atleti dell’Australia Alec Potts, Ryan Tyack e Taylor Worth che battono la Cina (Xuesong Gu, Dapeng Wu, Yu Xing) 6-2.

DOMENICA TOCCA ALLE AZZURRE – Domani alle 14,50 (ora italiana) l’Italia femminile di Claudia Mandia, Guendalina Sartori e Lucilla Boari sfiderà per gli ottavi di finale il Brasile di Marina Canetta, Ane Marcelle Dos Santos e Sarah Nikitin. Dalle 21,39 le finali che assegneranno le medaglie.

PROGRAMMA E RISULTATI DELLA GARA MASCHILE A SQUADRE
SABATO 6 AGOSTO
ELIMINATORIE E FINALI A SQUADRE MASCHILE
14:00 Ottavi di Finale Francia-Malesia 6-2
14:25 Ottavi di Finale Olanda-Spagna 5-1
14:50 Ottavi di Finale Brasile-Cina 2-6
15:15 Ottavi di Finale Taipei Cinese-Indonesia 2-6
19:00 Quarti di Finale Francia-Australia 3-5
19:25 Quarti di Finale Corea del Sud-Olanda 6-0
19:50 Quarti di Finale ITALIA- Cina (in diretta su Rai 2 e Radio Uno)
20:15 Quarti di Finale USA-Indonesia 6-2
20:43 Semifinale Corea del Sud-Australia 6-0
21:11 Semifinale Cina-USA 0-6
21:39 Finale BRONZO Australia-Cina 6-2
22:07 Finale ORO Corea del Sud-Stati Uniti d’America 6-0

DOMENICA 7 AGOSTO
ELIMINATORIE E FINALI A SQUADRE FEMMINILE (orari italiani)
14:00 Ottavi di Finale Messico-Georgia
14:25 Ottavi di Finale Giappone-Ucraina
14:50 Ottavi di Finale Brasile-Italia
15:15 Ottavi di Finale India-Colombia
19:00 Quarti di Finale
19:25 Quarti di Finale
19:50 Quarti di Finale
20:15 Quarti di Finale
20:43 Semifinali
21:11 Semifinali
21:39 Finale BRONZO
22:07 Finale ORO