10 dicembre 2016

A chi serve il corso RSPP e come averlo

 

 

Il decreto legislativo 81 del 2010 prevede che sul luogo di lavoro sia presente un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP). La sua assenza prevede la somministrazione di sanzioni molto pesanti per il datore di lavoro e per il dirigente. Le stesse sono l’arresto da 4 a 8 mesi o l’ammenda da 1500 a 6000 euro per il datore di lavoro e arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 800 a 3.000 euro per il dirigente.

Il Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione è una figura chiave per mantenere i vari luoghi di lavoro in sicurezza ed evitare incidenti ai dipendenti, dando indicazioni circa i rischi ed i comportamenti adeguati al fine di prevenire incidenti.

La funzione di RSPP può essere svolta dal datore di lavoro solo in determinati casi:

– in attività artigianali ed industriali se le stesse non impiegano più di 30 addetti (sono escluse le attività relative a case di cura e cliniche, attività con lavorazione di sostanze pericolose, centrali termoelettriche e lavorazione di esplosivi);

– nelle aziende agricole o zootecniche che non hanno più di 10 dipendenti;

– nelle attività ittiche con meno di 20 dipendenti;

– nei settori diversi da quelli indicati, il datore di lavoro può esercitare la funzione di RSPP se i dipendenti non superano le 200 unità.

In tutti gli altri casi la qualifica di RSPP deve essere esercitata da un soggetto diverso dal datore di lavoro e comunque alla presenza di determinati requisiti.

Il datore di lavoro per poter esercitare anche questa funzione deve seguire uno specifico corso per RSPP per datore di lavoro la cui durata varia da 16 a 48 ore.

Chi può essere investito della funzione di responsabile servizio prevenzione e protezione?

Se il datore di lavoro non può esercitare l’attività di RSPP, oppure non vuole avere tale incarico, può delegare tali funzioni ad un soggetto diverso, cioè un dipendente che abbia i requisiti previsti dalla legge, oppure un soggetto terzo rispetto all’azienda e che si occupa di tali funzioni. Per poter ottenere tale incarico è necessario aver seguito uno specifico corso di formazione la cui durata varia in base al settore in cui si opera. Nel corso degli anni inoltre l’addetto sarà tenuto anche a seguire corsi di aggiornamento. Per poter accedere al corso per RSPP è necessario essere in possesso di un diploma di scuola superiore secondaria. Il corso RSPP deve prevedere l’acquisizione di conoscenze specifiche sui fattori di rischio in azienda e le misure di sicurezza per poter lavorare senza correre pericoli per la salute. Il responsabile della sicurezza all’interno dell’azienda deve collaborare con il datore di lavoro al fine di elaborare i dati inerenti i rischi in azienda, per valutare le misure di prevenzione e protezione da adottare, deve valutare le relazioni del medico competente e collaborare al fine di predisporre un adeguato piano informativo.

Tra i compiti del RSPP vi è anche la predisposizione dei piani formativi ed informativi per l’addestramento del personale, ad esempio deve predisporre piani di evacuazione in caso di incendio o esplosione ed eseguire le relative prove.

Per poter ottenere l’attestato di RSPP è necessario frequentare un corso RSPP, lo stesso è diviso in tre moduli, di questi il modulo A ed il modulo C sono uguali per tutti i settori di competenza, mentre il modulo B è predisposto in base al settore in cui si è impiegati. Il modulo A ha una durata di 24 ore, il modulo C una durata di 28 ore, mentre per il modulo B è necessario avere come riferimento il proprio settore di competenza e la durata varia da 12 a 68 ore. Il modulo A è propedeutico rispetto agli altri.

La normativa prevede anche aggiornamenti costanti ogni 5 anni. La durata in ore degli stessi dipende dalla tipologia di attività in cui si è impegnati.

Per ottenere l’attestato è necessario frequentare almeno il 90% delle ore di lezione e superare una verifica finale.

Nelle aziende di particolare grandezza accanto al Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione deve essere presente anche l’Addetto Servizio Prevenzione e Protezione, ASPP. Questo deve a sua volta aver seguito specifici corsi di formazione e il modulo A, prima visto per l’RSPP, è comune anche alla figura dell’addetto.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.