10 dicembre 2016

Tivoli, Cosentino: “Esterrefatti dalle dichiarazioni del sindaco”

La CISL FP Roma Capitale Rieti, in riferimento a quanto dichiarato recentemente dal Sindaco di Tivoli su alcuni organi di stampa in merito all’”inadeguatezza” del personale tecnico – amministrativo del Comune di Tivoli, resta esterrefatta da un commetto così generalizzato da parte del massimo esponente dell’Amministrazione.

Anche se oramai in generale il gioco della politica è quello di sparare a zero sui propri dipendenti e sui rappresentanti dei lavoratori, non accettiamo che si possano fare dichiarazioni colpendo tutti i lavoratori, sparando a zero su di essi.

Bisogna rammentare ancora una volta che le norme esistono da molto tempo per colpire chi non fa il proprio dovere ed è ingiusto e inappropriato che anche chi con il proprio lavoro ed i propri sacrifici manda avanti faticosamente la macchina amministrativa sia oggetto di commenti, che riteniamo inaccettabili.

Crediamo che la politica debba svolgere bene il proprio ruolo di indirizzo e la parte amministrativa, attraverso la dirigenza, debba essere in grado di organizzare gli uffici per raggiungere l’ottimale livello di benessere organizzativo al quale tutte le pubbliche amministrazioni devono anelare, al fine di erogare nel miglior modo possibile i servizi ai cittadini.

Sicuramente il mancato investimento delle amministrazioni sulla formazione e l’aggiornamento professionale, nonostante il proliferare delle norme, sull’innovazione tecnologica, sulla messa a norma delle sedi, sulle dotazioni organiche ridotte all’osso per il blocco delle assunzioni da parte del Governo, per non parlare poi del mancato rinnovo dei contratti fermo oramai al 2009 nonché i tagli lineari abbattutisi sulle amministrazioni causando esuberi, non facilitano il lavoro dei dipendenti, anzi li penalizzano sensibilmente, anche a causa di quella politica che invece di investire sul pubblico impiego ha purtroppo finalizzato, nella maggior parte dei casi, le proprie azioni in evidenti sprechi che hanno innalzato considerevolmente il debito pubblico del nostro Paese.

Evidenziamo poi che esternalizzare i servizi al privato non è sicuramente la panacea per la soluzione dei problemi della pubblica amministrazione, prima che i servizi vadano al privato c’è bisogno di un’attenta analisi dei costi e capire quali siano i reali benefici di determinate operazioni, proprio per evitare quello che è accaduto negli ultimi anni con il proliferare delle consulenze e delle esternalizzazioni, che il più delle volte non hanno prodotto i risultati sperati e che hanno visto le amministrazioni tornare indietro sui loro passi.

Quindi, a parere della scrivente organizzazione sindacale, non riteniamo in alcun modo giusto e corretto fare dichiarazioni di tale tenore, e chiediamo al Sindaco che faccia immediatamente le proprie scuse a chi svolge correttamente il proprio lavoro nel Comune di Tivoli, rammentando che essendo il capo dell’amministrazione è certamente lui che deve dare i giusti indirizzi affinché i propri dipendenti riescano a dare il massimo impegno, che sicuramente non otterrà se continuerà a fare dichiarazioni generalizzate di questo tipo, totalmente contro producenti e populiste a parere della scrivente.

Dichiarazione del Segretario con delega agli Enti Locali Giancarlo Cosentino