3 dicembre 2016

Magliona si rituffa nella calda estate del CIVM al Reventino

Omar Magliona risponde presente nella “calda” estate del Campionato Italiano Velocità Montagna anche alla 18^ Cronoscalata del Reventino, ottavo round in programma a Lamezia Terme dal 5 al 7 agosto. La salita calabrese è una delle irrinunciabili per il campione sardo della scuderia siciliana Cst Sport, che per la prima volta la affronterà al volante della Norma M20 Fc Zytek preparata dal Team Faggioli e gommata Pirelli. L’appuntamento è atteso per l’intero pachetto auto-pilota dopo che il sei volte campione italiano CN è riuscito a trovare confidenza con la biposto francese di gruppo E2SC, settata secondo il suo stile di guida dopo le ultime modifiche, durante la precedente tappa a Popoli, dove due domeniche fa ha colto un secondo posto in gara-1 e un terzo in gara-2. Dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, il driver sassarese cercherà di affinare al meglio la messa a punto del prototipo tre litri nel primo assaggio dei sei chilometri del tracciato fino a Platania durante le due salite di prove ufficiali, con start alle 9.30. Stesso orario nel clou di domenica 7 agosto per il via di gara-1, con gara-2 a seguire.

Magliona commenta alla vigilia della salita lametina: “E’ entusiasmante affrontare una ‘pista’ come quella del Reventino, che mi è sempre piaciuta. Dovrò studiarla al meglio rispetto alla nuova sportscar che utilizziamo quest’anno e dunque mi aspetto un altro weekend molto impegnativo dove vogliamo dimostrare di essere capaci di poter affrontare ogni condizione. Aver trovato un buon feeling con la Norma a Popoli a seguito del lavoro del team è molto importante in questo momento della stagione. Speriamo di confermarci sulla giusta strada, iniziare il fine settimana con maggiore serenità è comunque un presupposto positivo”.

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.