7 dicembre 2016

Cisterna, distribuzione alimentare: servizio garantito

In riferimento all’articolo apparso ieri sul quotidiano Il Messaggero edizione Latina titolato “Manca il Magazzino addio al banco alimentare”, l’assessore ai Servizi sociali, Viviana Agnani, precisa quanto segue:

Il distretto socio sanitario LT/1, del quale il Comune di Cisterna di Latina è parte integrante, ha recentemente messo a disposizione per il Banco Alimentare un’ampia ed attrezzata sede per lo stoccaggio degli alimenti che si trova presso il comune di Aprilia.

Una base di appoggio utile al servizio di distribuzione che poi avviene capillarmente su tutto il territorio intercomunale.

D’altronde, la programmazione distrettuale è diventata sempre più uno strumento insostituibile per i Comuni utile ad offrire servizi sempre più efficienti e liberare risorse comunali necessarie ad altri programmi in favore dei cittadini.

Non è corretto dunque dire che manca il magazzino per il Banco Alimentare e ci tengo a rassicurare i cittadini ribadendo che il servizio di distribuzione di aiuti alimentari è perfettamente attivo a Cisterna grazie all’impegno di diverse organizzazioni.

Relativamente alla nota del signor Rosmelli, da noi già ricevuta e vagliata nei giorni scorsi, questa amministrazione comunale vuole  sottolineare il sostegno che da tempo mette in campo in favore della preziosa attività svolta dall’Istituto per la Famiglia e dal Banco Alimentare.

La questione è che il locale richiesto da Rosmelli (che ringrazieremo sempre per l’impegno quotidiano profuso in favore dei bisognosi) non è un locale come un altro: esso per essere funzionale deve avere caratteristiche specifiche, dal punto di vista strutturale e dell’ubicazione, per garantire  – ad esempio – agevoli operazioni di carico/scarico delle derrate, oltre alla privacy dei cittadini che hanno bisogno del sostegno alimentare.

Purtroppo il Comune non annovera nel suo patrimonio immobiliare locali in possesso di tali requisiti.

Ciò nonostante, l’amministrazione si è impegnata per mettere in contatto l’Ater e l’organizzazione presieduta da Rosmelli affinché trovassero un accordo vantaggioso per la locazione di uno spazio idoneo.

Detto questo, considerando che la concessione di contributi ad associazioni impone agli enti pubblici l’adozione di procedure tali da garantire il rispetto dei principi di trasparenza e di evidenza pubblica,  stiamo provvedendo ad elaborare forme di sostegno delle organizzazioni che offrono il servizio di distribuzione di generi alimentari agli indigenti, attraverso formule come il 5 per mille.

Aggiungo, in conclusione, che in materia di assistenza alimentare (e non solo), questa amministrazione comunale sta investendo per potenziare le strutture in uso alla Caritas e per consolidare i rapporti con Croce Rosse Italiana che svolge lo stesso servizio sul nostro territorio. Continuerà a non mancare, quindi, nemmeno il sostegno alla sezione locale dell’Istituto per la Famiglia e a tutte le associazioni impegnate per aiutare concretamente i nostri cittadini in difficoltà”.

About Giovanni Soldato 2964 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.