Civitavecchia, crescono del 5% i traffici portuali del I semestre 2016

Complessivamente, nei primi sei mesi dell’anno, risultano movimentati 8,168 milioni di tonnellate di merci, tra queste leggera flessione -2% (-45 mila ton.) delle merci liquide, pari a complessivi 2,630 milioni di tonnellate, a differenza delle merci secche il cui traffico si incrementa dell’8%, pari a 407 mila tonnellate in più movimentate, per complessivi 5,538 milioni di tonnellate.

Tra le merci secche crescono sia le rinfuse +12%, pari a 2,994 milioni di tonnellate, sia le merci varie in colli +4%, pari a 2,544 milioni di tonnellate, tra queste crescono del 10% le merci trasportate in container e del 9% il numero di TEU imbarcati/sbarcati. Tra le rinfuse solide +6% il carbone (+145 mila ton.), +153% “minerali grezzi cementi e calci” (+118 mila ton.), +35% le “altre rinfuse solide” (+65 mila ton.), +24% i “prodotti chimici” (7 mila ton.). In calo i “fertilizzanti” del 39% (-19 mila ton.) e i “prodotti metallurgici” -3% (-3 mila ton.).

In crescita del 14% il numero degli accosti, del 18% i passeggeri di linea, del 28% gli automezzi in complesso, di cui +21% automezzi al seguito dei passeggeri e +80% le autovetture nuove, in leggero calo i mezzi pesanti, -3%.

Stabile Il traffico di crocieristi pari a 840.582 unità al 30 giugno 2016 (166 crocieristi in meno rispetto al 2015), anche se diminuiscono gli imbarchi/sbarchi (-36.901) e crescono di ugual misura i transiti (+36.735).

Tra i singoli scali bene Civitavecchia, +6% +304 mila tonnellate, molto bene Gaeta, +35% +297 mila tonnellate, in calo Fiumicino, che nel primo semestre fa registrare una flessione del 13%, pari a 238 mila tonnellate in meno movimentate.

Al 30 giugno nel porto di Civitavecchia risultano movimentate 5,439 milioni di tonnellate di merci, di cui il 5% merci liquide, pari a complessive 288 mila tonnellate, in crescita del 21% rispetto al 2015.

Si incrementa del 5% il traffico di merci secche (+254 mila ton.) pari complessivamente a 5,151 milioni di tonnellate. Tra queste crescono del 5% le rinfuse solide (+121 mila ton.), pari in complesso a 2,645 milioni di tonnellate, e del 6% (+133 mila ton.) le merci varie in colli pari, complessivamente, a 2,506 milioni di tonnellate.

Tra le rinfuse solide cresce del 4% il traffico di carbone ( +79 mila ton.) e del 36% la categoria “altre rinfuse solide” (+62 mila ton.), diminuisce del 44% il traffico di “minerali grezzi cementi e calci” (-11 mila ton.), del 7% il traffico di “prodotti metallurgici” (-6 mila ton.) e del 21% il traffico di “prodotti chimici” (-2 mila ton.).

Tra le merci varie in colli crescono tutte le categorie: merci in contenitore +11% (+30 mila ton.), rotabili +5% (+94 mila ton.) e +29% la categoria “altro” (+8 mila ton.). Tra i rotabili in crescita dell’80% il numero di autovetture nuove su rotte commerciali pari a 138.063 contro le 76.849 del 2015.

In crescita del 9% il numero in complesso di TEU movimentati pari, al termine del primo semestre, a 35.889 TEU, di cui +10% i pieni e +5% i vuoti.

Cresce del 15% il numero degli accosti con un incremento del 31% delle navi da carico e del 17% delle navi di linea, stabile il numero di navi da crociera.

Per quanto concerne il traffico di passeggeri risulta in crescita del 6%, di cui +18% i passeggeri di linea e stabile il traffico di crocieristi, i primi risultano pari a 516.588 i secondi a 839.520 per complessivi 1.357.170 passeggeri imbarcati/sbarcati o transitati nei primi sei mesi dell’anno.

Tra i crocieristi diminuiscono gli imbarchi/sbarchi e si incrementano di egual misura i transiti.

Si incrementano del 21% gli automezzi al seguito dei passeggeri, in leggera flessione i mezzi pesanti -3%.

Ottima performance per il porto di Gaeta che nei primi sei mesi fa registrare un incremento del 35% del traffico, pari a quasi 300 mila tonnellate in più movimentate per complessive 1,145 milioni. Il traffico di rinfuse liquide cresce del 23% (+143 mila ton.) per complessive 758 mila tonnellate, mentre il traffico di merci secche si incrementa del 66% (+154 mila ton.) per complessive 387 mila tonnellate.

Tra le rinfuse solide in crescita tutte le categorie merceologiche con l’eccezione dei “fertilizzanti”, che fanno registrare una flessione del 39% (-19 mila ton.).

Per il resto tutto in positivo, si registra la ripresa dei traffici di carbone con 66 mila tonnellate in più movimentate, un incremento del 250% del traffico di “minerali grezzi cementi e calci”, pari a 130 mila tonnellate in più, +49% il traffico di “prodotti chimici” (+10 mila ton.), +39% il traffico di  “prodotti metallurgici” (+3 mila ton.) e +25% il traffico di “altre rinfuse solide” (+3,5 mila ton.).

In crescita del 29 % il numero degli accosti con 105 navi contro le 85 del 2015.

In flessione del 36% il traffico di crocieristi con 1.062 crocieristi contro i 1.670 dell’anno precedente.

Infine si registra un calo del traffico nel porto di Fiumicino del 13%, con 1,583 milioni di tonnellate di prodotti raffinati contro 1,822 del 2015, pari a 238 mila tonnellate in meno movimentate. In flessione anche gli accosti pari a 33 contro i 43 del 2015.

loading...
loading...
Informazioni su Ruggero Terlizzi 3094 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it