11 dicembre 2016

Roma, Gasometro 2016: tutti a cena da Andy Luotto, Alessandro Borghi racconta Suburra

Un cuoco, uomo di spettacolo, TV, cinema e teatro che non ha bisogno di presentazioni. Andrè Paul Luotto, semplicemente Andy, ha invitato nella sua “seconda casa”, quella di Riva Ostiense, ai piedi del Gasometro, dove è in corso la rassegna culturale estiva Gasometro 2016, volti noti e importanti firme del giornalismo per una serata speciale nel suo “Là”, un ristorante “a tempo determinato”.

Nel menu della serata troviamo piatti dai sapori decisi ma appositamente rivisitati: Humus con crudité, Frittate alle verdure, Insalata di riso, Panzanel Là, Porchetta, Alette di pollo in agrodolce e Dessert. Tra i commensali, personaggi dello spettacolo quali l’attrice Isabel Russinova, il conduttore televisivo Pino Strabioli, l’attrice Mita Medici, l’attore Francesco Stella.

A pochi metri di distanza anche Alessandro Borghi, che era ospite della rassegna culturale in occasione della proiezione del film “Suburra”, tenutasi in simultanea. L’attore è stato intervistato dal duo di Youtubers Actual poco prima della proiezione, per poi concedersi a selfie e abbracci con le fan.

Andy Luotto, anche questa volta, ha contagiato tutti con la sua passione tra i fornelli e la sua verve ironica. Si è reso disponibile a foto e a chiacchierate, da un lato all’altro del buffet, senza dimenticare di tagliare o servire la sua porchetta che tanto è stata apprezzata. Il cuoco oggi lavora al neonato progetto di Luotto Factory con una squadra che è la stessa con cui ha aperto il suo nuovo tempio della cucina. Nel cuore di Roma: il Ristorante Là. Qui la cucina è semplice, gustosa e “meridionaleggiante”, si rifà alla tradizione e alla stagionalità dei prodotti.

Della cucina, inizialmente hobby oggi grande professione, sempre fatta col cuore, lui è sempre stato un maestro. Attraverso questa, infatti, ha sempre donato affetto e sorrisi ad amici, familiari, conoscenti. Il colore preferito? Il giallo, colore del sole. L’ingrediente fondamentale? L’olio extra vergine di oliva, spina dorsale della dieta mediterranea e della sua cucina.

La Riva Ostiense si conferma così il punto di riferimento dell’estate capitolina: circa cento gli appuntamenti totali della rassegna culturale, che si alternano tutti i giorni, fino a sabato 17 settembre, dalle 18:30 fino alle 4 del mattino. Il “Gasometro”, che si avvale della direzione di Edoardo Frullini, Nico Di Crescenzo e Andrea Paolotti per l’arte e di quella di Daniele Frullini per la musica, offre così, tutti i giorni, divertimento e cultura fra teatro, cinema, spettacoli, musica live, dance, sport, arte. “Core d’acciaio”: è questo lo slogan di questa quarta edizione.

ALTRE INFORMAZIONI – La location si trova su Riva Tevere Ostiense: si accede da via del Porto Fluviale e dal Ponte della Scienza. L’ingresso è sempre libero, eccetto per gli spettacoli teatrali, dalle 18:30 in poi. Soltanto il venerdì e il sabato, da mezzanotte in poi, a cinque euro. Ulteriori informazioni sulla relativa pagina Facebook.