11 dicembre 2016

“Islam, siamo in guerra”: Magdi Cristiano Allam a Sorrento

Sabato 30 luglio 2016 – ore 18:30 Chiostro di San Francesco
“Islam. Siamo in guerra”: questo è il titolo del libro di Magdi Cristiano Allam, scrittore e giornalista egiziano neutralizzato italiano, deputato al Parlamento europeo dal 2009 e presidente del movimento politico “Io amo l’Italia”, ospite a Sorrento nel pomeriggio di sabato 30 luglio 2016.

L’evento, che si terrà alle 18:30 presso il Chiostro di San Francesco, è organizzato dal Lions Club Penisola Sorrentina, guidato dal Presidente Davide Infuso, con il patrocinio del Comune di Sorrento, e sarà moderato dalla giornalista Costanza Martina Vitale.

Sotto la lente d’ingrandimento il jihad, la guerra santa islamica scatenata dal terrorismo globalizzato con le sue ripercussioni nella società e nell’assetto politico dell’Occidente. «È la guerra dei tagliagole, che ci sottomettono con la paura di essere decapitati, e dei taglialingue, che ci conquistano imponendoci la legittimazione dell’Islam. È la terza guerra mondiale – scrive l’autore ospite del Lions Club peninsulare – che vede partecipi la finanza speculativa globalizzata, l’eurocrazia, lo Stato-mafia e la Chiesa relativista; che distrugge l’economia reale e impoverisce i popoli, spoglia gli Stati della sovranità e pone fine alla democrazia sostanziale, scardina la certezza di chi siamo e ci trasforma nel meticciato etnico e culturale».

Magdi Cristiano Allam analizza uno dei capitoli più tristi e spaventosi della storia contemporanea con particolare riferimento alla strategia dell’invasione demografica e del genocidio eugenetico applicata dai terroristi e favorita paradossalmente proprio dalla democrazia occidentale e dalle posizioni politiche favorevoli all’apertura delle frontiere. Una prospettiva da cui l’autore osserva la realtà circostante e i continui attacchi terroristici all’ordine del giorno in tutto il mondo, e da cui lancia un chiaro campanello d’allarme: «È ora di prendere atto della realtà della guerra in corso, ed essere consapevoli che, o si combatte per vincere, o la subiremo e saremo sottomessi all’Islam».

«Con orgoglio – commenta il presidente Davide Infuso – il Lions Club Penisola Sorrentina ospita uno dei giornalisti più competenti del momento. In questa fase storica molto delicata, sopratutto dopo gli avvenimenti di questo mese, non potevamo non approfondire un tema così cogente in una città come Sorrento ad alta vocazione turistica».