4 dicembre 2016

Fiera di Roma, Fabiani: “Non si spezzi il filo a cui è appeso il futuro”

 

“Il destino della Fiera di Roma continua a essere appeso a un filo. Il quartiere fieristico di Roma rappresenta un grande patrimonio per la città e per la Regione e occorre fare tutto il possibile per rilanciarne la funzione economica di volano per il turismo e per la crescita del nostro territorio, anche in una dimensione internazionale. Il futuro della Fiera ci riguarda tutti, non possiamo restare inattivi di fronte a un’altra drammatica crisi occupazionale che sarebbe destinata a travolgere anche un importante e diffuso indotto.”

Lo ha dichiarato oggi l’assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani.

“Da più di un anno – ha continuato Fabiani – il Consiglio Comunale di Roma ha approvato la delibera per consentire la valorizzazione del sito dell’ex Fiera sulla via Cristoforo Colombo; sito che, voglio ricordare, è di proprietà di Investimenti Spa, partecipata da Camera di Commercio di Roma, Roma Capitale e Regione Lazio. Quella delibera, che rappresenta l’unica possibilità concreta per evitare il fallimento e avviare il rilancio della nuova Fiera di Roma, continua a non essere inviata alla Regione Lazio, in vista della sua approvazione definitiva e ciò è francamente incomprensibile. Lo scorso 22 giugno il Tar del Lazio ha dato un ulteriore mese di tempo a Roma Capitale per permettere agli uffici capitolini di completare l’iter istruttorio della delibera ai fini dell’invio della stessa in Regione, ma anche questo mese è trascorso invano.”

“Nel pieno rispetto delle funzioni di ciascuno – ha concluso l’assessore Fabiani – ribadiamo l’esigenza assoluta di adempiere agli atti necessari per l’invio della delibera in Regione, presupposto inderogabile per avviare quel risanamento finanziario senza il quale non è possibile garantire alcun futuro alla Fiera di Roma.”

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.