10 dicembre 2016

Radio Mercato: Cruciani in bilico, Baldini a Radio Rock, Po’ dice addio a Radio Rai e Radio 24 punta gli occhi su Radio Cusano Campus

Prosegue il radiomercato in vista delle prossima stagione radiofonica. Radio24 e Radio 105 continuano a contendersi Giuseppe Cruciani. La Zanzara, che ora è in replica su Radio 24, gongola: comunque vada per lui sarà un successo. Gli ascoltatori dell’emittente di Confindustria già protestano per un suo eventuale allontanamento, il format “Si Può Fare” non sembra convincere i fan de La Zanzara, che aspettano di sapere dove potranno ascoltare il loro beniamino da settembre.  Non a caso da Via Monterosa assicurano: “Cruciani sarà a Radio24 anche nella prossima stagione”. 
Cruciani, anche in caso di addio, molto probabilmente porterà con sé il fido Parenzo, mentre sempre da Radio 24 potrebbe traslocare Alessandro Milan, che al mattino conduce con ottimi risultati “24 Mattino”. Non gli mancano le offerte.   Minoli starebbe trattando con La7.  La Gialappa’s in procinto di tornare a Mediaset potrebbe condurre una trasmissione pomeridiana su R 101. Linus invece starebbe corteggiando alcuni autori de lo Zoo di 105.  Il popolare direttore artistico di Radio Deejay è sempre attento alle novità e starebbe pensando di ringiovanire il gruppo Deejay, per non correre il rischio che si cristallizzi nel proprio successo. Che con le idee geniali di un uomo nato in Radio come Linus, sempre comunque al sicuro.  Dilemmi anche in casa Radio Rai. Cosa farà Carlo Conti? Chi sostituirà Ruggero Po su Radio 1 in Zapping? 
L’ex spalla di Fiorello, Marco Baldini, si è accasato a Radio Rock e prova a ripartire dopo un lungo periodo di innegabile difficoltà.
Da una radio regionale, Radio Cusano Campus, potrebbero emigrare al network di Confindustria i due conduttori che hanno fatto scintille al mattino sull’emittente dell’Università Niccolò Cusano. Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, alla guida di ECG Regione nell’emittente universitaria, sarebbero attenzionati da Radio24. Su loro, trapela da Via Asiago, vigila anche Radio Rai. Trattative in corso?