11 dicembre 2016

Fiumicino attimi di panico stamattina per un incendio a Cargo City. ADR: “Nessun impatto sull’operativo dei voli”

Dietro la zona dove si mettono in carica i forklift elettrici è scoppiato un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche poiché la zona è altamente infiammabile vista la vicinanza del magazzino merci e dei mezzi parcheggiati. Fortunatamente nessun aereo cargo era parcheggiato nella piazzola distante pochi metri. A far scaturire le fiamme dei cumuli di immondizia nelle sterpaglie visto lo stato di incuria del verde adiacente le aree di lavoro.

Anche all’ interno e all’ esterno dei magazzini la confusione e la sporcizia regna sovrana con materiale da imballo abbandonato e pallet di merce stoccata alla rinfusa. Purtroppo per Aeroporti di Roma la mission è incassare denari e non curarsi della manutenzione. Dopo il terminal 3 e l aereo spinto a mano che sta facendo il giro del mondo vogliamo veder bruciare anche il secondo hub per le merci italiano?

Queste le dichiarazione di un delegato sindacale. Dal canto suo ADR fa sapere che: “Nella mattinata di oggi è stato immediatamente spento un limitato principio di incendio di alcune sterpaglie situate presso un’area verde limitrofa al Cargo City. L’accaduto, generato da una società di Handling che stava operando nella zona, non ha causato nessun rischio né riflessi sull’operatività dello scalo. L’intervento è stato operato in pochi minuti dai Vigili del Fuoco, intervenuti su richiesta di ADR.”