10 dicembre 2016

Vela, Bper Optimist European Championship 2016, il report della seconda giornata

Il secondo giorno del BPER Optimist European Championship a Crotone si è chiuso con un finale entusiasmante: le cinque flotte sono scese in mare e hanno disputato una intensa regata, che portata a quattro il totale in due giorni, in pieno rispetto del programma.

E’ stata una giornata di attese, di pazienza, di studio del vento: insomma una giornata da velisti. Alle 12 infatti, l’orario previsto per la partenza della prima prova, il vento di Tramontana soffiava a 26 nodi, con raffiche intorno ai 30 nodi, e onde di 2 metri. Per molte ore i gommoni del Comitato di Regata sono usciti in mare a misurare vento e onde, lasciando a terra gli scalpitanti 300 concorrenti da 46 nazioni che affollano Crotone. Alle 14 il vento è addirittura rinforzato.

L’attesa è stata invece premiata, come previsto da alcuni modelli meteo, dalle 16 alle 18 c’è stata una finestra di vento più leggero, tra 14 e 17 nodi, e anche l’onda si è fatta più abbordabile: gli Optimist sono stati spediti in mare per una regata splendida, in una luce limpida, lo sfondo di Capo Colonna e del porto di Crotone. La regata è stata trasmessa in diretta streaming da Videocalabria: esperimento ottimamente riuscito che si conta di ripetere.

Dopo 4 prove nella classifica maschile il greco Livas Vasileios (1-7-5-2) e il maltese Richard Schultheis (7-3-2-3) sono a pari punti e hanno già 10 punti sul terzo, lo statunitense Jordan Bruce, vincitore della prova odierna. Quarto l’argentino Lucas Alvarez e quinto (terzo degli europei) il tedesco Mewes Wleduwild.

Migliore degli azzurri è Paolo Peracca (LNI Mandello del Lario) che grazie al terzo posto di oggi risale in sesta posizione generale.

Nella classifica femminile la svedese Alice Moss (1-6-3-3) resiste in testa, ma le tre azzurre che la inseguono hanno accorciato le distanze: seconda a 2 punti la 15enne Gaia Bergonzoni (Fraglia Vela Malcesine) (6-3-2-3), terza a 3 punti la triestina Anna Pagnini (YC Adriaco) (7-1-5-2, e quarta la napoletana Gaia Falco (CRV Italia) (5-1-6-4). Al 5° posto la greca Peppa Melina (1-13-1-4), e al 6° la spagnola Iset Segura (2-3-10-7).

Un grande balzo in avanti lo fa l’altra azzurra Giorgia Cingolani (Fraglia Vela Riva), che vincendo la manche di oggi risale al 7° posto in generale.

Il BPER Optimist European Championship si concluderà giovedi 21 luglio. Dopo le prime 5 regate la flotta sarà divisa in Gold (che concorrerà per il titolo), Silver e Bronze (per i restanti posti in classifica). Domani martedi 19 in programma altre due prove (10 batterie in tutto), con previsioni simili a oggi, vento forte da nord sui 20 nodi, e ancora tanto sole. Da ricordare che dalla quinta prova entrerà nel calcolo delle classifiche anche lo scarto.