6 dicembre 2016

Alatri, al consigliere Lisi la delega al centro storico

A pochi giorni dalla consultazione elettorale, una volta affidate le deleghe, al consigliere comunale Fausto Lisi è toccata quella al centro storico. E il rappresentante di maggioranza ha iniziato subito il suo lavoro alacremente e con scrupolosità, seppur adottando la politica dei piccoli passi. Come concordato con la maggioranza.

Ed i primi risultati sono evidenti e sotto gli occhi dei cittadini. Gli stessi che dapprima avevano sollecitato interventi atti a ridare un look diverso e più consono alla città, adesso hanno avuto parole se non di ringraziamento, visto che un’amministrazione ha il compito del decoro urbano e non solo,  per lo meno di interessamento per il bene della cosa pubblica. Il centro cittadino ha un nuovo volto. Dopo gli interventi nella zona di Porta San Pietro, via Circonvallazione, piazza Regina Margherita e Museo civico e zona Bitta. “La politica dei piccoli passi – spiega il consigliere Lisi – credo che paghi sempre. Il centro cittadino aveva bisogno di interventi adeguati e li stiamo facendo, e ne seguiranno altri. Una cosa mi preme, però, vorrei lanciare un appello alla cittadinanza affinché abbia più a cuore il decoro urbano. Qualche giorno fa durante la pulizia dell’area dei Giardinetti sono sbucate fuori bottiglie, lattine persino pannolini per bambini. Le panchine restaurate in piazza Regina Margherita già sono state imbrattate. Noi cerchiamo di fare il nostro dovere come amministrazione, ma ci appelliamo anche al senso civico che dovrebbe appartenere a tutti.. Ricordando che la Città di Alatri è di tutti e la dobbiamo salvaguardare”.

 

About Samantha Lombardi 4017 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it