7 dicembre 2016

Romeo e Giulietta

…Amore corre verso amore, così come gli scolari lasciano i loro libri, per contro, amore lascia amore con volto corrucciato con cui gli scolari vanno a scuola…

 

La più grande e famosa tragedia di William Shakespeare va in scena nel Chiostro di San Lorenzo Maggiore a Napoli.

Tale iniziativa sancisce l’inizio di una felice collaborazione tra la Tappeto Volante e il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore.

 

Il dramma di “Romeo e Giulietta” è divenuto archetipo dell’amore perfetto ostacolato dalla società e rappresenta una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo e luogo.

La lotta antica tra le due famiglie già note a Dante nel Purgatorio, porta i due giovani innamorati all’esasperazione e pronti a tutto pur di amarsi liberamente, sfidando le loro potenti famiglie.

 

…dai fatali lombi di due nemici discende una coppia di amanti, nati sotto cattiva stella, il cui tragico suicidio porrà fine al conflitto.

 

In scena al Chiostro di San Lorenzo Maggiore a Napoli, lo spettacolo mostra la semplicità medievale tipica del teatro elisabettiano. Senza il supporto di scenografie, ma solo con l’ausilio della suggestiva struttura, gli attori interagiscono con il pubblico che assiste alla rappresentazione, diventandone di fatto protagonista esso stesso.

Il chiostro diventa platea e gli attori non si muovono sulle tavole del palcoscenico, non recitano davanti al pubblico ma tra gli spettatori, rendendo  questi ultimi parte integrante dello spettacolo.

Realizzato in forma di Commedia Musicale all’italiana, lo spettacolo vede in scena un Frate Lorenzo narratore che, nel raccontare la storia dei due amanti, funge da trait d’union tra le scene che si susseguono, accompagnando di fatto il pubblico nelle emozioni più profonde dell’opera che, con l’ausilio di una inedita colonna sonora ispirata alle musiche di Nino Rota, trae spunto e ispirazione dal capolavoro cinematografico di Franco Zeffirelli.

Lo spettacolo debutterà il 28 luglio 2016 nel monumentale Chiostro del Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore a Napoli (in replica 29 luglio; 5, 6, 7, 26, 27, 28 agosto; 1, 2, 3, 8, 9, 10 settembre) per poi essere rappresentato nella suggestiva cornice del Castello Baronale di Castellabate nel cuore del Cilento, reso famoso dal Film Benvenuti al Sud, sabato 30 luglio e mercoledì 10 agosto alle ore 22.

 

Personaggi – Interpreti:

Principe della scala – Enzo Varone

Frate Lorenzo – Kurush Giordano Zangaro

Messer Capuleti – Rodolfo Medina

Madonna Capuleti – Serena Pisa

La nutrice di Giulietta – Francesca Iovine

Madonna Montecchi – Mariagiusy Bucciante

Sansone – Carlo Liccardo

Abramo – Vincenzo Veneruso

Benvolio – Raffaele Imparato

Mercuzio – Antonio Speranza

Rosalina – Laura Pagliara

Pietro – Antonio d’Avino

Tebaldo – Antimo Casertano

Paride – Francesco Luongo

Romeo – Daniele Marino

Giulietta – Antonella Liguoro

 

Scene: Mario Paolucci

Costumi: Maria Pennacchio

Maschere: Luca Arcamone

Disegno luci: Franco Polichetti

Musiche: Salvatore Vangone

Movimenti coreografici: Monica Caruso

Organizzazione generale: Adelaide Oliano

Ufficio stampa: Emma Di Lorenzo

Responsabile eventi Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore: Roberto De Rosa

 

Uno spettacolo di

Domenico Maria Corrado

 

Date:

28 e 29 luglio

5, 6, 7, 26, 27, 28 agosto

1, 2, 3, 8, 9, 10 settembre

 

Orario: h 21.30

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.