11 dicembre 2016

Gaeta, ritorno al passato tra le mura del Castello Angioino-Aragonese

 

Giovedì 21 luglio 2016 torna “Ti Mando a Gaeta”, apertura teatralizzata del Castello Angioino – Aragonese, ex carcere militare, patrocinata dal comune di Gaeta. L’Associazione “I Tesori dell’Arte”, grazie alla disponibilità dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, apre al pubblico il Castello che è stato protagonista di mezzo millennio di storia Gaetana.

Il Castello Angioino – Angioino, è ben collocato nell’immaginario collettivo quale carcere militare. Vi furono infatti rinchiusi i graduati italiani, insieme con i famigerati nazisti Herbert Kappler e Walter Reder.

L’iniziativa prevede un vero e proprio viaggio tra le mura dell’ex carcere accompagnati dai monologhi di Maurizio Rata e  Giovanni Muto. Due le visite programmate per la giornata del 21 luglio, alle ore 16 e alle ore 127.15. Lungo il percorso si incontreranno alcuni  personaggi storici tra cui Federico II di Svevia, Alfonso d’Aragona, Francesco II di Borbone e la moglie Maria Sofia. Non mancherà l’occasione di parlare degli ultimi ospiti del Castello, ovvero i testimoni di Geova. Ti mando a Gaeta ..un evento teatrale che diventa  lezione di storia per gli appassionati del Meridione d’Italia.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il 389.8256341 (anche tramite Whatsapp).
Prenotazione obbligatoria ai numeri
Associazione Tesori dell’Arte
cell. 389.8256341 e 389.6328282
tel. 0771286217

Pro Loco Gaeta
cell. 320.0380413

 

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.