10 dicembre 2016

MotoGp, Sachsenring: report Aprilia

Al temine di una gara complicata dalle condizioni meteo ma condotta con bravura, e perfettamente coadiuvato dal suo team, Alvaro Bautista ha portato la sua Aprilia RS-GP numero 19 ancora nella top ten, chiudendo al decimo posto il GP di Germania.

La gara ha preso il via con condizioni di pista molto bagnata anche se la pioggia era già cessata da poco. Dopo una bella partenza e un’autorevole rimonta sul gruppo Bautista, che scattava dalla diciottesima casella, si è piazzato stabilmente nelle posizioni in lotta per la top ten. La pista che si è andata via via asciugando ha imposto a tutti i piloti il cambio moto. Alvaro è saltato sulla RS-GP gommata con coperture intermedie a nove giri dalla fine, essendo risalito fino al settimo posto. Rientrato decimo si è agganciato al gruppo in lotta per il sesto posto che comprendeva anche Pedrosa, Miller, Rossi e Barbera. Un calo delle gomme intermedie a tre giri dalla fine, lo ha convinto ad “accontentarsi” della posizione guadagnata.

L’Aprilia Racing Team Gresini si è schierato al Sachsenring con una sola moto perché Stefan Bradl, protagonista di una caduta nel warm-up sotto la pioggia del mattino, è stato tenuto precauzionalmente fermo. Stefan è caduto alla curva sette e dopo essere stato visitato in Clinica Mobile è stato portato per accertamenti all’ospedale di Chemnitz per accertamenti. Nessuna frattura per lui ma la commozione cerebrale riportata lo ha costretto a saltare l’appuntamento con la gara di casa. Nel pomeriggio Stefan ha lasciato l’ospedale di Chemnitz, ora lo aspettano alcuni giorni di riposo a casa, è ovviamente in forse la sua presenza ai test previsti in Austria, sul Red Bull Ring, martedì e mercoledì prossimi.

ALVARO BAUTISTA
“Una gara complicata, siamo partiti col bagnato ma non stava più piovendo, quindi la pista si è andata asciugando. Sono partito bene e, in quelle condizioni, sono riuscito a superare parecchi piloti fino ad arrivare in ottava posizione. A un certo punto, quando la pista stava migliorando, gli pneumatici da pioggia hanno cominciato a perdere prestazione, specialmente l’anteriore. Ho anche provato a cambiare un po’ le linee ma era obbligatorio fermarsi per il cambio moto. Con le intermedie il feeling non è stato perfetto, le abbiamo provate molto poco e sia a livello di ciclistica che di elettronica non avevo un setup ottimale per questo tipo di gomma. In gara poi, su un asfalto così insidioso, non è certo il momento migliore per cercare il limite. La decima posizione è in linea con i nostri obiettivi, sono punti importanti ma soprattutto oggi abbiamo lottato contro avversari di ottimo livello. Rimane qualche rimpianto perché se fossero rimaste le condizioni di bagnato avremmo potuto fare anche meglio, ma il bilancio è decisamente positivo”.

ROMANO ALBESIANO – RESPONSABILE APRILIA RACING
“Una gara complicata dalle condizioni meteo che abbiamo condotto molto bene concludendo ancora una volta nel primi dieci, che è sempre il nostro obiettivo, e che ci ha visto anche in lotta con piloti di assoluta eccellenza. Alvaro è stato bravissimo in tutte le condizioni di asfalto e la squadra ha lavorato bene. Avremmo potuto fare anche meglio se avessimo avuto in gara anche Stefan, potendo così usare strategie diverse per i due piloti. Sarebbe stato bello vederlo nel GP di casa a giocarsi le sue possibilità, visto che aveva dato segnali molto interessanti nelle prove, ora gli mando un caro augurio perché si rimetta presto”.
FAUSTO GRESINI – TEAM MANAGER
“Abbiamo fatto una bellissima gara, anche nella scelta della strategia. Oggi ci siamo molto avvicinati a un gruppo di piloti che fino a ora erano sempre stati lontano dalla nostra portata. Alvaro ha mollato soltanto nel finale perché le gomme non gli permettevano di giocarsela fino in fondo e ha preferito portare a casa questo bel risultato. Abbiamo fatto il massimo e ne siamo molto contenti”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.