9 dicembre 2016

Turchia, Fratoianni: ora non ci sia ulteriore repressione dei diritti

«Per noi ogni ipotesi di cambiamento politico che passi per i golpe, le sollevazioni militari, i colpi di stato violenti contro i civili non e’ un’ipotesi positiva. Cosi’ e’ stato anche nel caso della Turchia». Lo afferma Nicola Fratoianni, dell’esecutivo nazionale di Sinistra Italiana parlando con i cronisti a margine dell’assemblea nazionale in corso a Roma.

«Il regime di Erdogan – prosegue l’esponente della sinistra – e’ un regime autoritario, che in questi anni ha represso le liberta’ del suo popolo e delle minoranze a partire dai diritti dei curdi, fino a poco tempo ambiguo nei rapporti con il terroristi del Daesh, e non puo’ che essere un avversario di tutti i battono per i diritti civili. Ora ci auguriamo – conclude Fratoianni – che in Turchia quello che e’ accaduto stanotte non diventi occasione per un’ulteriore giro di vite nella repressione, di chiusura sul piano dei diritti civili e delle liberta’. L’Europa e la comunita’ internazionale devono vigilare con grande attenzione».

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.