28 febbraio 2017

Marquez conferma il pronostico: è pole

Primo tempo di qualifica per Marc Marquez, Repsol Honda, al GP di Germania. Il pilota del HRC conquista la pole, la settima consecutiva al Sachsenring, confermando il feeling con la pista tedesca. Hector Barbera del team Avintia Racing è secondo e Valentino Rossi mette la sua Yamaha Movistar in chiusura della prima fila. Le Ducati ufficiali sono leggermente attardate e in difficoltà è Jorge Lorenzo.

Il pomeriggio tedesco è caratterizzato dal clima stabile, il sole splende sulla pista della Sassonia e la temperatura è di circa 24 gradi. Condizioni ideali per le qualifiche della classe regina. Le FP4 sono state nel segno di Andrea Iannone, il pilota del team Ducati ha segnato il miglior tempo della quarta sessione di libere mentre nella combinata a dominare è stato Marquez. Nelle Q2 inoltre entrano Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci, Octo Pramac Yakhnich, come migliori della Q1. L’iridato in carica del team Movistar Yamaha ha mostrato molte difficoltà sulla pista alla periferia di Hohenstein-Ernstthal e, nei secondi finali di prime qualifiche, è stato vittima di una caduta alla curva 10 senza conseguenze.

Partono le Q2 e i migliori dodici iniziano subito a spingere nei 15 minuti che determineranno le alte posizioni della griglia di partenza. Primo tempo a referto è quello di Pol Espargaro, Yamaha Tech3, 1:22.358s seguito da Marquez e da Iannone ma il pilota di Vasto cade alla curva 1 compromettendo seriamente le sue qualifiche. Al comando sale l’ottimo Hector Barbera, il portacolori Avintia mette a referto il crono di 1:21.33s subito battuto dal numero 93 HRC. Il corridore di Dos Aguas resterà nelle prime posizioni fino alla fine. Valentino Rossi per ora è terzo a 0.85s dal rivale Honda mentre Lorenzo è settimo.

A metà qualifiche la pole provvisoria è del talento di Cervera. Brabera non molla e tiene la sua GP14.2 in prima fila. Bene Petrucci, dalle Q1 alla terza fila provvisoria. A meno cinque minuti dalla fine tutti corridori sono ai box per l’assalto finale alla pole. Esce in pista solo Iannone, pienamente ricuperato dalla scivolata iniziale seguito da Marquez mentre nel box HRC si lavora sulla seconda RC213V numero 93.

Fine settimana complicato per Lorenzo, a meno di due minuti dalla bandiera a scacchi il maiorchino cade ancora alla curva 1. La sconsolazione è grande per il pilota Yamaha, secondo iridato e alla fine undicesimo. Battute finali, si prova ad attaccare la pole provvisoria di Marquez che però rafforza il suo primato. In quarta piazza sale Petrucci a 0,506s dal pilota spagnolo. Non c’è più tempo, Marquez conserva il primato con il crono 1:21.150s davanti ad un ottimo Barbera, artefice di grandi prove in questa stagione. Chiude la prima fila Rossi. Le Ducati ufficiali partiranno dalla settima piazza con Andrea Dovizioso e dalla nona con Iannone.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6848 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.