7 dicembre 2016

Tiro con l’arco, presentata la Coppa Italia delle Regioni ad Ascoli Piceno

E’ stata presentata ad Ascoli Piceno la “Coppa Italia delle Regioni-14° Memorial Gino Mattielli”. Le gare sono in programma sabato e domenica e saranno trasmesse in diretta da YouArco. Domani dopo le ore 18:00 in Piazza del Popolo ad Ascoli i 500 atleti in rappresentanza delle 21 squadre regionali sfileranno per la cerimonia di apertura.

La conferenza stampa di presentazione della Coppa Italia delle Regioni 2016 – 14° Memorial Gino Mattielli è stata presentata oggi presso la Sala De Carolis nel Comune di Ascoli Piceno, in piazza dell’Arengo.
Presenti all’incontro con la stampa il Sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, l’Assessore allo Sport, Massimiliano Brugni, l’assessore del Comune di Civitella del Tronto Riccardo De Dominicis, il Delegato CONI di Ascoli Piceno Armando De Vincentis e il Delegato CONI di Teramo Italo Canaletti.
In rappresentanza del Comitato Organizzatore erano presenti il Presidente del C.R. Fitarco Marche Raimondo Cipollini, il Presidente del C.R. Fitarco Abruzzo Aldo Di Silverio, il Presidente degli Arcieri Il Delfino Daniela De Bonis, in rappresentanza della dirigenza Fitarco, il Consigliere Federale Leonardo Terrosi e ha preso parte all’incontro anche Giuseppe De Berardinis dello sponsor tecnico Fitarco TOP87.

LE DICHIARAZIONI – “La FITARCO a distanza di pochi mesi, dopo la Coppa Italia Giovanile, è voluta tornare ad Ascoli Piceno e questo per noi è un orgoglio – ha detto il sindaco Castelli -.Significa che abbiamo lavorato bene e nel Comune è riposta fiducia da parte della Federazione. Mi piace rimarcare che si è creato uno splendido sodalizio tra Marche e Abruzzo per organizzare questo importante evento. Questo rapporto di amicizia è molto importante, così come sarà importante questa competizione che rappresenta una delle ultime prima della partenza degli azzurri per i Giochi Olimpici. In bocca al lupo a loro e a tutti gli arcieri che verranno ad Ascoli per giocarsi la Coppa Italia”.

Ha poi preso la parola l’assessore allo sport Brugni: “Devo ringraziare Raimondo Cipollini per il grande lavoro che ha svolto per la città e per il tiro con l’arco ad Ascoli e nelle Marche. Il nostro ringraziamento è naturalmente rivolto anche a tutti i volontari che da tempo lavorano alacremente per mettere le squadre nelle migliori condizioni possibili per competere. La città di Ascoli è a loro disposizione e siamo certi che saranno felici di visitare questi luoghi ricchi di arte. La cerimonia di apertura si svolgerà in nel centro storico di Ascoli e, nella speranza che il maltempo non ci rovini la festa, siamo certi che lo scenario di piazza del Popolo piacerà a tutte le delegazioni presenti. Naturalmente in caso di pioggia abbiamo già previsto il ‘piano B’ per permettere a tutti di godersi il momento in vista delle gare del weekend”.

“Se questo evento è importante per una città come Ascoli, figuriamoci quanto lo sia per una realtà molto più piccola come Civitella del Tronto – ha detto l’assessore del Comune di Civitella De Dominicis -. Abbiamo fatto il possibile per garantire il nostro supporto al Presidente della Fitarco Abruzzo Di Silverio, affinché gli atleti che gareggeranno sui percorsi allestiti sul monte Pisello possano godersi al meglio la competizione. Ringrazio quindi la Federazione, gli organizzatori e la Protezione Civile di Civitella del Tronto gestita dal consigliere comunale Gennarino Di Lorenzo che sarà sui campi a dar manforte ai volontari”.

Ha poi preso la parola il Presidente del C.R. Abruzzo Aldo Di Silverio: “Qualche anno fa, dopo un campionato italiano organizzato in Abruzzo, mi ero ripromesso che sarebbe stato l’ultimo evento federale che contribuivo a organizzare. Poi però è arrivata la richiesta del Presidente Scarzella e, grazie all’amicizia che mi lega a Raimondo Cipollini, non ho potuto e saputo dire di no e ci siamo nuovamente messi in gioco per aiutare la Federazione. Sappiamo quanto sia difficile organizzare questo evento federale, noi ce la stiamo mettendo tutta e speriamo che gli atleti siano contenti del lavoro che abbiamo svolto. Abbiamo 30 volontari sul campo che stanno lavorando alacremente affinché tutto vada per il meglio e a loro va il nostro ringraziamento per l’impegno che ci stanno mettendo. un ultimo ringraziamento lo rivolgo alle Fiamme Azzurre che, come sempre, non hanno fatto mancare il loro supporto logistico per permetterci di organizzare una manifestazione degna di un evento federale”.

Anche il Presidente degli Arcieri Il Delfino, Daniela De Bonis, la società capofila abruzzese che fa parte del comitato organizzatore ha voluto ringraziare i volontari: “Ce la stiamo mettendo tutta per organizzare al meglio la gara del tiro di campagna. E’ un grande impegno, è molto dura, ma spero che i nostri sforzi vengano ripagati dalla soddisfazione degli atleti in gara”.

Ha poi preso la parola il Presidente del Comitato Regionale Fitarco Marche Raimondo Cipollini: “L’amicizia con il presidente dell’Abruzzo Aldo Di Silverio va avanti da tanti anni, quando ci incontravamo semplicemente sui campi di gara. Ormai ci conosciamo bene e ci capiamo subito. A differenza di quanto accade in altri sport, tra di noi non c’è astio o rivalità: Abruzzo e Marche da anni lavorano assieme per fare le cose al meglio. I fatti ci danno ragione e sono felice che di aver intrapreso questa impresa insieme al Comitato abruzzese. Devo ringraziare l’amministrazione comunale per averci dato il supporto richiesto: grazie a loro abbiamo avuto come location del tiro alla targa lo Stadio Del Duca e, condizioni atmosferiche permettendo, abbiamo organizzato una bella cerimonia di apertura che potrà mettere in risalto le bellezze artistiche di questa città. Ascoli ha ormai una lunga tradizione di eventi federali organizzati, visto che prima di questa Coppa Italia abbiamo organizzato la Coppa Giovanile e pochi anni fa anche i Campionati di Società sul campo Ferruccio Squadra dove si svolge la Quintana. il nostro impegno è massimo e faccio un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti per la competizione del weekend”.

___

La “Coppa Italia delle Regioni – 14° Memorial Gino Mattielli” è la manifestazione Nazionale della FITARCO che mette a confronto le 21 rappresentative dei Comitati Regionali italiani, l’evento più atteso dal movimento arcieristico italiano per il suo alto tasso di “campanilismo”, che vedrà in gara circa 600 atleti appartenenti alle classi giovanili, senior e master provenienti da tutte le Regioni d’Italia, con al seguito tecnici ed accompagnatori.

COMITATO ORGANIZZATORE – Nel 2016 la Coppa delle Regioni approda tra le Marche e l’Abruzzo, grazie alla collaborazione tra i due Comitati Regionali, presieduti rispettivamente da Raimondo Cipollini e Aldo Di Silverio, che hanno unito le forze per organizzare l’Evento Federale Nazionale più impegnativo del calendario FITARCO, considerando che necessita della preparazione di due competizioni separate: una dedicata alla specialità di campagna, che si svolgerà lungo i percorsi allestiti a San Giacomo (Te) sul Monte Piselli e un’altra riservata al tiro alla targa, che verrà disputata ad Ascoli Piceno presso lo Stadio Cino e Nino Del Duca.
A dare manforte ai due Comitati Regionali, rappresentati in primis dalle Società Arcieri Piceni e Arcieri Il Delfino, numerosi volontari provengono da altri sodalizi: Arcieri del Medio Chienti, Arcieri Firmum, Arcieri Arcobaleno e Sulmona Arcieri.
Oltre a godere del prezioso supporto delle Fiamme Azzurre, gli organizzatori hanno ottenuto il sostegno del Comune di Ascoli Piceno, che anche in passato ha sempre dato il suo patrocinato nelle manifestazioni organizzate nella splendido capoluogo marchigiano. La competizione è patrocinata anche dal Comune di Civitella del Tronto e dal Comune di Valle Castellana per quanto riguarda le competizioni del tiro di campagna.

IL PROGRAMMA DI GARA – La manifestazione avrà inizio venerdì 15 luglio, giornata dedicata all’arrivo delle delegazioni, all’accreditamento, ai tiri di prova presso lo Stadio Del Duca e, successivamente, alle ore 19,00, la sfilata delle rappresentative regionali che passerà per piazza Arringo, via XX Settembre, corso Trento e Trieste, via Cino Del Duca e si fermerà in piazza del Popolo, dove si svolgerà la cerimonia di apertura alla presenza del Presidente FITARCO Mario Scarzella e delle autorità locali.
Sabato 16 luglio il via alla competizione vera e propria con le frecce che verranno scoccate nelle due location. Gli arcieri del tiro alla targa (Prima e Seconda Gara Star) cominceranno dalle ore 8,30 allo Stadio Del Duca con le classiche 72 frecce di qualifica: in gara gli atleti Senior (divisione Olimpico e Compound) e dalle classi giovanili Junior, Allievi e Ragazzi. Successivamente si disputeranno i match a scontri diretti dagli ottavi di finale fino alle semifinali.
Per quanto riguarda il tiro di campagna (Terza Gara Star) le divisioni Olimpico, Compound e Arco Nudo, divisi in pattuglie, saranno impegnate sui percorsi allestiti presso la montagna dei Fiori a San Giacomo (Te) a partire dalle ore 10,15. Al termine dei percorsi da 24 piazzole (12 bersagli a distanze conosciute e 12 a distanze sconosciute) anche loro disputeranno gli scontri diretti: ottavi e quarti di finale.
Domenica 17 luglio si disputeranno allo Stadio Del Duca, dalle ore 8,30 in poi, i match delle finali che valgono il podio individuale di tutte le classi in gara (Prima e Seconda Gara Star). Ulteriori punti per la classifica generale per Regioni arriveranno anche dal campo del tiro di campagna (Terza Gara Star): sulla montagna dei Fiori dopo le ore 9,00 si disputeranno infatti semifinali e finali che decreteranno i vincitori delle tre divisioni.

LA COMPETIZIONE E LA CLASSIFICA – La competizione prevede tre tipologie di gara: la “Prima Gara Star”, dedicata agli atleti delle categorie Senior e Master delle divisioni Arco Olimpico e Compound impegnati nel tiro
alla targa; la “Seconda Gara Star”, rivolta alle categorie giovanili (Junior, Allievi, Ragazzi e Giovanissimi) appartenenti alla sola divisione olimpica ed impegnate sempre nel tiro alla targa; infine, la “Terza Gara Star”, che vede impegnati gli atleti delle categorie Master e Senior, appartenenti alle divisioni Arco Olimpico, Arco Nudo e Compound, sui percorsi del tiro di campagna.
Saranno i punteggi ottenuti sommando le tre classifiche citate, con l’aggiunta di un sistema a bonus per le vittorie negli scontri diretti validi per i podi individuali, a disegnare la classifica definitiva per Regioni.

DIRETTA SU YOUARCO E SINTESI SU RAI SPORT – La manifestazione verrà seguita in diretta streaming su YouArco, il canale ufficiale della FITARCO sulla piattaforma Youtube, mentre una sintesi della competizione verrà trasmessa da Rai Sport.

VENETO CAMPIONE USCENTE – Le prime 10 edizioni della manifestazione hanno sempre visto in cima al podio tre Regioni: Piemonte (6 vittorie), Lombardia (4 vittorie) ed Emilia Romagna (2 vittorie). Questa supremazia è stata però spezzata dal Veneto, che si è aggiudicato le ultime due edizioni consecutive ed è considerata la squadra da battere anche nel 2016.

ALBO D’ORO
COPPA ITALIA DELLE REGIONI – MEMORIAL GINO MATTIELLI
2015 Veneto
2014 Veneto
2013 Piemonte
2012 Lombardia
2011 Lombardia
2010 Lombardia
2009 Piemonte
2008 Piemonte
2007 Piemonte
2006 Emilia Romagna
2005 Piemonte
2004 Lombardia
2003 Emilia Romagna
2002 Piemonte