10 dicembre 2016

Formia, mercati settimanali e rionali, è partita la raccolta differenziata. Marciano: “A guadagnarci è l’intera città”

E’ partita la differenziata nei mercati settimanali e rionali di Formia. La raccolta banco a banco, avviata la scorsa settimana, sta già dando importanti risultati. Agli operatori sono state consegnate le buste per separare plastica, cartone e organico. Ogni anno i mercati di Formia producono decine di tonnellate di rifiuti che prima venivano lasciati a terra e raccolti in modo misto, con costi elevati di smaltimento, personale impegnato nella raccolta e immondizia sparsa al vento per la città.

“La musica è cambiata – spiega l’Assessore alla Sostenibilità Urbana Claudio Marciano – e oggi la differenziata è estesa a tutti i mercati, anche quelli giornalieri. Ci rendiamo conto delle difficoltà per gli operatori, data la tipologia d’attività, spesso contraddistinta da gesti rapidi e immediati. A loro chiediamo il massimo dell’attenzione possibile. I risultati già raggiunti in una settimana ci spingono a guardare alle cose con ottimismo. Il beneficio è sia in termini di decoro che di costi. Innanzitutto, il rifiuto recuperabile smette d’essere un peso per trasformarsi in una risorsa. Progressivamente, la raccolta ci porterà a ridurre la quantità di mezzi e di personale impegnati nel servizio, ciò che oggi rende il costo dei mercati di molto superiore agli introiti che il Comune incassa con la tassa richiesta ai mercatali. Contiamo di riequilibrare tale rapporto così che il Comune non vada più a rimetterci. Anche per questo – conclude -, la partecipazione degli operatori è un atto dovuto, non un favore che fanno all’Amministrazione. A guadagnarci è tutta la città”.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.