Grane interne al PD, Argentin: “D’Alema ha un atteggiamento indegno, indecoroso e irrispettoso”

 

Ileana Argentin, deputata del Partito Democratico, è intervenuta questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano, nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Ileana Argentin ha parlato di Virginia Raggi: “Anche se l’indicazione del mio partito è quella di lasciarla lavorare senza commentare, io trovo che non stia facendo nulla. Esattamente come avrebbe fatto chiunque trovandosi in quella situazione di follia che è Roma. Un nulla giustificato. Mi auguro che la Raggi sia consapevole dell’impegno che si è presa e che sia garante davanti a tutti i cittadini romani. Dalla Giunta in poi vedo pochissima concretezza in queste azioni della sindaca. Ci prova, ma la città in questi dieci giorni non ha avuto una risposta che sia una, anzi siamo andati sempre peggio. Sarebbe bastato coprire almeno una buca per dare un segnale, ma non è stato fatto nulla. Ormai l’immondizia è diventata una barriera per le carrozzine, i disabili in carrozzina non riescono a camminare sul marciapiede per quanti sacchetti ci sono a terra. Non è giusto. E poi spostare il campo rom a Roma Nord. Come? Su che criteri? Ma che sta a fa sta donna? Grillo affacciato dal balconcino del Campidoglio mi ha fatto sentire male. Non ce la posso fare, io ero abituata a vedere Veltroni affacciarsi da lì”.

A proposito delle beghe interne al Pd, Ileana Argentin ha dichiarato: “D’Alema sta facendo un gran casino. E io sono una della sinistra dem, sono molto più dalla parte della sinistra che del centro. D’Alema sembra un rosicone in questa fase, non capisco che va cercando, se non la provocazione fine a se stessa. Sta facendo un buon lavoro Cuperlo, di mediazione, perché così si fa in politica. Renzi non è un nemico, dobbiamo convivere con delle anime diverse all’interno del partito, ma l’atteggiamento di D’Alema lo ritengo indegno e indecoroso, oltreché irrispettoso verso tutti i membri del partito, e lo dice una che è stata dalemiana. Nessuno di noi capisce perché stia facendo questo, anche se tutti mi dicono che lo fa perché c’è rimasto male per questioni legate all’Europa. E’ un rosicone, uno così sta rosicando, non vedo altre parole adatte. Io non amo Renzi, ma il rispetto al segretario si deve perché è stato votato”.

AUDIO  http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?prog=1517&dl=9247

loading...