11 dicembre 2016

Colfelice, lotta al narcotraffico: operazione dei carabinieri

Il 12 luglio 2016, alle ore 14,30 circa, a Colfelice, Via Roma, i militari dell’Aliquota Operativa del dipendente N.O.R. unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Roccasecca, nel contesto di un’articolata attività investigativa finalizzata al contrasto del narcotraffico, traevano in arresto i sottonotati indagati ritenuti responsabili di “concorso finalizzato alla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”:

  • un 41enne di Avezzano (AQ), già censito per reati specifici, contro la persona e il patrimonio;
  • un 16enne di Avezzano (AQ), già censito per reati contro la persona.

Nel contesto delle attività info-investigative volte ad infrenare l’infiltrazione areale di soggetti dediti al traffico di stupefacenti verosimilmente tra la provincia do L’Aquila e il basso frusinate, nel pomeriggio di ieri i militari operanti attuavano un mirato dispositivo di censimento operativo proteso all’intercettazione dei suddetti corrieri nei pressi del cimitero di Colfelice, luogo abitualmente eletto quale nodo punto di incontro “defilato” adiacente alla Casilina.

Effettivamente alle ore 14,20 circa, in prossimità del cimitero del Comune di Colfelice, i due prevenuti sopraggiungevano a bordo di una  Volkswagen Polo, stazionando proprio nel parcheggio del cimitero ed immediatamente evidenziavano una chiara condotta sintomaticamente riferibile ad un’imminente consegna di droga. Considerate le circostanze i militari intervenivano riuscendo a  bloccare i due indagati prima che attuassero una manovra elusiva. A seguito  della conseguente perquisizione veicolare veniva rinvenuto e sequestrato il seguente materiale rinvenuto sul pianale dell’abitacolo del mezzo controllato:

  • somma contante di euro 1.500 in banconote da euro 50 cadauna;
  • involucro in cellophane contenente gr. 45  di marjuana;
  • 4 bustine-dosi, contenenti complessivamente gr. 12 di marjuana;
  • 6  bustine-dosi, contenenti complessivamente gr. 5 di hashish;
  • 3 dosi confezionate con contenitori plastici, contenenti complessivamente gr. 3 di eroina;
  • 55 bustine vuote per il confezionamento delle dosi;
  • 1 bilancino elettronico di precisione.

Determinante è risultato l’effetto sorpresa poiché i soggetti arrestati non si aspettavano che i militari li stavano monitorando dalle pertinenze del cimitero.

Considerando le dinamiche accertate, veniva contestualmente operato anche il sequestro della suddetta autovettura, peraltro risultata senza assicurazione e condotta dall’adulto sprovvisto di patente di guida. La perquisizione domiciliare eseguita nei confronti del 41enne consentiva il rinvenimento di un proiettile per pistola semiautomatica cal. 45. nel contesto della predetta attività i militari operanti, in collaborazione con i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Avezzano, procedevano al deferimento di un 34enne del luogo poiché sorpreso alla guida di un’autovettura, sebbene sprovvisto di patente di guida poiché revocata a seguito dell’applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Avezzano.

Gli arrestati, contestualmente segnalati per l’applicazione della misura di prevenzione del Foglio di via Obbligatorio, aderendo alle disposizioni impartite dalle competenti Autorità Giudiziarie, venivano rispettivamente associati alla Casa Circondariale di Cassino e al centro di prima accoglienza di Roma.

About Samantha Lombardi 4036 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it