9 dicembre 2016

Fiumicino, opposizione: “Centro immigrati accatastato a edilizia popolare, presentato esposto alle autorità”

 

Assistiti dall’avvocato Massimiliano Gabrielli, i consiglieri Gonnelli, Poggio e De Vecchis hanno presentato un esposto denuncia a tutte le autorità competenti per verificare la regolarità dell’immobile adibito a centro di accoglienza in via Bombonati all’Isola Sacra e la sussistenza dei requisiti minimi strutturali: urbanistici, igienico sanitari e di sicurezza.

“L’esposto – spiegano i consiglieri di centrodestra – è un atto dovuto. Gli estratti della palazzina indicano la presenza di sette appartamenti con accatastamento A4 edilizia popolare, una destinazione d’uso dunque ben diversa da quella per la quale oggi viene utilizzata. L’illuminazione pubblica è assente, dall’esterno non sono visibili né scale anti-incendio, né vie di fuga, né tantomeno sono individuabili maniglioni anti-panico”.

“Questa non è una battaglia contro gli immigrati ma contro un certo tipo di perbenismo che fa dell’accoglienza una forte fonte di guadagno. Abbiamo chiesto pubblicamente al sindaco Montino e a tutti gli esponenti di questa amministrazione che in questi giorni hanno parlato di solidarietà, di accogliere all’interno delle loro case, e non in una palazzina senza scale anti-incendio, alcuni degli immigrati accolti nel centro di via Bombonati. Peccato che nessuno abbia risposto presente. Fiumicino è un paese solidale e non razzista. Ma per poter accogliere la città e le famiglie vanno messe nelle condizioni di farlo. Questo è uno Stato che non garantisce sostegni alla disoccupazione ai nostri giovani, che non eroga fondi per le famiglie in difficoltà ma poi spende centinaia di milioni di euro per una finta accoglienza. A nostro avviso il centro di via Bombonati non garantisce quei requisiti di accoglienza di cui al contrario molti esponenti della maggioranza parlano”.

About Emanuele Bompadre 8287 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.