10 dicembre 2016

Caldo: Coldiretti/IXE’, spinge a 15 MLN le partenze di luglio

Con l’arrivo del grande caldo sono oltre 15 milioni gli italiani che hanno deciso di lasciare l’afa insopportabile delle città e partire in vacanza nel mese di luglio. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixe’ in occasione del week end più bollente dall’inizio dell’estate che inaugura la stagione delle grandi partenze. Rispetto allo scorso anno – sottolinea la Coldiretti – 4 milioni gli italiani in più faranno le vacanze a luglio quando le scuole sono già terminate e si riesce a risparmiare un po’ rispetto all’altissima stagione. Si accentua quest’anno la tendenza quest’anno a concentrare le vacanze a luglio e soprattutto agosto con il tempo incerto di giugno che – precisa la Coldiretti – ha ritardato le partenze. È il mare a fare la parte del leone per 7 italiani su 10 seguito dalla montagna con il 24% ma non mancano scelte alternative con il raddoppio delle presenze in campagna che è scelta dal 9 per cento dei vacanzieri. Una tendenza che – spiega la Coldiretti –  premia l’agriturismo perché garantisce un ottimo rapporto prezzo qualità con la scelta che avviene sempre più di frequente attraverso siti comewww.terranostra.it  o www.campagnamica.it. Meno di uno italiano in vacanza su tre (29%) – precisa la Coldiretti – ha scelto di alloggiare in alberghi o pensioni con il 33% che si è orientato verso case o appartamenti di proprietà, di parenti e amici mentre un ulteriore 25% per cento le affitta. Il cambiamento positivo si avverte anche nell’allungamento delle vacanze con appena l’12% dei vacanzieri che – continua la Coldiretti – che prevede una durata inferiore ai tre giorni, il 25% da 4 giorni ad una settimana, il 34% da una a due settimane, il 24% da due settimane ad un mese e il 3% oltre un mese, tra quelli che hanno già deciso. La ripresa del settore turistico – conclude la Coldiretti – ha un effetto diretto su tutti quei profili professionali utilizzati dalle strutture vacanziere come cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, all’informazione, ai servizi e all’assistenza alla clientela ma a beneficiare del maggiore flusso sono tutte le strutture economiche impegnate ad offrire prodotti e servizi, a partire da quelle agroalimentari.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.