6 dicembre 2016

Roma, incontri di arte contemporanea a Villa Ada

L’arte esce dal museo e trova spazio in uno dei parchi più belli di Roma, Villa Ada, con due progetti di arte contemporanea: il primo a cura di Valentina Gioia Levy e il secondo di Fondazione VOLUME!.
La Levy arriva nel parco capitolino con Villa Ada Roma Incontra il Mondo per affrontare il tema del rapporto tra il qui e l’altrove, tra utopia ed eterotopia, tra orizzonti reali ed interiori, tra spazi vissuti e sognati, tra luoghi di approdo e luoghi abbandonati; tre  le installazioni ambientali della curatrice indipendente, che il pubblico potrà visitare per tutto il mese di luglio: Tout Doit Disparaitre e Le Radeau de la Méduse (Excursion 5) di Arnaud Cohen e Untitled di Federica Di Carlo.
Inoltre, domenica 10, giovedì 14 e, ancora, domenica 24 luglio, incontri con artisti e curatori in cui si svolgeranno performance, talk, approfondimenti, workshop e laboratori per i più piccoli.
 
Secondo progetto ospitato da Villa Ada Roma incontra il mondo è 3500 CM2, progetto a cura di Fondazione VOLUME! x Crosswise, nato nel 2004 da un’idea di Lorenzo Benedetti.  
3500 cm2 sono i centimetri quadrati a disposizione di un artista per realizzare un manifesto 50 x 70, ma è anche l’arte che vive in un luogo urbano, che esce da suoi spazi per raggiungere un pubblico eterogeneo e più vasto di quello che è solito visitare musei e gallerie: una mostra senza conni spaziali e temporali che si sviluppa nel tempo e si diffonde senza controllo, un modo inedito di costruire una piattaforma culturale che amplica le possibilità comunicative dell’arte, una forma possibile di interazione tra artista e pubblico.
Durante sei concerti della rassegna Villa Ada Roma Incontra il Mondo ( Wilco, Calcutta, Tyler the Creator, Tortoise, Gramatik e Niccolò Fabi) saranno distribuiti gratuitamente al pubblico i poster della misura 50×70 realizzati dai 6 artisti diversi: centinaia di copie del manifesto diffuse all’interno della manifestazione che creano nuovi “spettatori/collezionisti” d’arte.
Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, Villa Ada Roma Incontra il Mondo è realizzato con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed è inserito nell’edizione 2016  dell’ESTATE ROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”.
PROGRAMMA Arte a Villa Ada Roma Incontra il Mondo
DOMENICA 10 LUGLIO
H. 18.00 Workshop Art’è Ragazzi – Presentazione delle installazioni “Le Radeau de La Meduse” di Arnaud
Cohen e “I See I See #4” di Federica di Carlo.
H. 19.30 “Vu Cumpra” Performance di Jebila Okongwu
H. 20.00 “Le Fil Rouge” Performance con video proiezione di Anna Mapoubi
H 20.30 Video proiezione di “Chasing Boundaries” in presenza degli artisti Zaelia Bishop e Emanuele
Napolitano con talk in chiusura.
 
GIOVEDÌ 14 LUGLIO
Dalle H. 18.30 alle 20.30
presso il Bunker Savoia (ingresso da via Panama) In collaborazione con l’associazione Roma Sotterranea, il Bunker dei Savoia inaugura la prima personale di Arnaud Cohen a Roma, visitabile fino al 12 agosto su prenotazione all’indirizzo: visite@bunkervillaada.it numero di telefono: 3347401467
DOMENICA 24 LUGLIO
H. 18.00 Workshop per bambini e presentazione del lavoro di Esther Aldaz
H. 19.00 Performance di Romina De Novellis
H. 20.00 Presentazione del libro “Rome. Nome Plurale di Città” e proiezione di video realizzati in Naked City
Project, nell’ambito di una Conversazione moderata da Valentina Gioia Levy con Giorgio De Finis e Stefano Simoncini. Intervengono anche le artiste Esther Aldaz e Romina De Novellis.
Ideazione e coordinamento curatoriale: Valentina Gioia Levy
Assistente coordinamento curatoriale: Giulia Pilieci
Interventi e contributi curatoriali: Giorgio de Finis, Stefano Simoncini
Installazioni ambientali visibili dal 10 luglio fino alla fine del festival a Villa Ada:
Arnaud Cohen, Le Radeau de la Méduse
Federica Di Carlo, “I See I See #4”
Artisti Invitati: Esther Aldez, Zaelia Bishop e Emanuele Napolitano, Arnaud Cohen, Federica di Carlo, Romina de Novellis, Anna Mapoubi, Jebila Okongwu