8 dicembre 2016

WDW2016: a Misano è iniziata la grande festa Ducati!

Il successo del WDW2016 sembra destinato a superare le aspettative. La grande festa, che ogni due anni richiama Ducatisti e motociclisti da tutto il mondo, è in pieno svolgimento al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli”. In programma da venerdì 1 fino a domenica 3 luglio, il World Ducati Week 2016, già dal suo primo giorno di apertura, promette un’affluenza record per una 9a edizione ricchissima di contenuti, di attività, di emozioni e tanta passione “rossa” da condividere.
Le 65.000 presenze registrate nell’edizione 2014 sono nel mirino. Sin dalla vigilia dell’evento di quest’anno, tutta la Riviera Romagnola è stata pacificamente invasa da  migliaia di Ducatisti provenienti da ogni parte del globo. La prevendita dei biglietti aveva già visto un incremento rispetto al 2014 del 51%, ma la conferma definitiva del successo dell’edizione 2016 è arrivata all’apertura dei cancelli e, subito dopo, con il paddock del circuito completamente pieno di moto.
Il pubblico del WDW2016 è eterogeneo e proveniente da ogni parte del mondo. Stando ai dati della prevendita il 60% delle presenze al grande raduno Ducatista è italiano, dal resto del mondo il rimanente 40% dei partecipanti a conferma del potere e dell’appeal internazionale del marchio Ducati. I Ducatisti arrivano da tutta Europa, USA, Canada, Brasile, Emirati Arabi, Sud Africa, India, Cina, Indonesia, Malesia, Vietnam e addirittura Giappone e Australia.
Meritano una segnalazione speciale i quattro Ducatisti partiti con le loro Multistrada 1200 da Pechino. Yan Chuang, Yang Tao, Zhao Yuewei e Li Yubin hanno percorso 10.400 chilometri attraversando la Cina, la Russia e l’Europa per arrivare al WDW2016.
Componente fondamentale dell’universo Ducatista sono i 157 Desmo Owners Club (su un totale di 253 sodalizi ufficiali presenti in tutto il mondo) arrivati al WDW2016. Un vero e proprio record di presenze, giunti da 35 Paesi per un totale di ben 5.391 membri di DOC (nel 2014 furono 3.627 e 3.029 nel 2012). In 105 di loro – in rappresentanza di 58 DOC – si erano ritrovati in moto a Genova per arrivare assieme al WDW2016 con tappa al Castello di Nipozzano, in Toscana, dove hanno vissuto in prima persona una giornata in sella alle Multistrada 1200 del DRE Enduro, la scuola guida off-road della Ducati che ha base proprio nella splendida tenuta dei Marchesi de’Frescobaldi.
Speciale sorpresa per i partecipanti al WDW2016, poi, una vera e propria “closed room” dove Ducati ha esposto un’anteprima della gamma 2017, il prototipo della nuova “Project 1312”. Soltanto i presenti hanno potuto ammirare la nuova moto, ovviamente senza poter scattare foto all’interno della struttura.
Tra le tante attività proposte durante la prima giornata del World Ducati Week 2016, c’è stata la tanto attesa Flat Track Race by TIM. La gara si è svolta sulla apposita pista all’interno del circuito, dove otto campioni di MotoGP e Superbike, in sella ad otto Scrambler® Flat Track Pro, si sono dati battaglia a colpi di spettacolari derapate e spettacolari inseguimenti. Dopo una serie di batterie a eliminazione diretta, il vincitore è stato Andrea Dovizioso che si è aggiudicato la manche finale davanti a Troy Bayliss.
Le opportunità e le iniziative che hanno coinvolto il pubblico del WDW2016 nel paddock e in pista sono state veramente tante in questa prima giornata del WDW2016. Restando nella “Land of Joy”, dove ci sono tante, divertenti, attività che animano lo Scrambler Village, è possibile provare l’emozione del Flat Track grazie a un orso Scrambler® che permette a tutti di imparare a derapare su ovali sterrati in tutta sicurezza e con istruttori esperti e piloti professionisti. A questo si aggiungono le “pillole” di DRE Enduro e i mini corsi in pista “Intro” e “Precision”, tenuti dagli istruttori del DRE. Non possono certo mancare i turni liberi in pista, così come il Ducati Garage Contest, il Ducati Heritage Contest e Custom Rumble Contest.
A conclusione della prima giornata, migliaia di moto hanno formato la Parata dei Ducatisti che dal Circuito di Misano ha portato il colorito corteo di rombanti moto fino all’Aquafan di Riccione, per divertirsi tutti insieme allo Scrambler Party dove scivoli e piscine hanno ospitato la Land of Joy al ritmo di musica anni ’90.
Il programma per sabato e domenica è altrettanto ricco e coinvolgente, con il paddock protagonista ancora indiscusso con la distesa di moto parcheggiate, le tante attività e, a partire dalle 17:30, la Drag Race by Shell, la gara di accelerazione sul rettilineo di partenza del Misano World Circuit “Marco Simoncelli” in sella alle potenti Diavel Carbon, con i piloti Ducati Corse nuovamente in pista per un altro divertente ed emozionante confronto. La gara decreterà il vincitore tra un parterre incredibile e di altissimo livello con piloti del calibro di Stoner, Iannone, Dovizioso, Capirossi, Davies, Laconi, Redding e Barbera.
A conclusione della serata di sabato 2 luglio, i piloti, i campioni di ieri e di oggi, saliranno sul palco dello stadio di Misano (adiacente il circuito), per un saluto al pubblico e per l’unveil di una nuova moto, dedicata espressamente al 90° anniversario Ducati (1926-2016). L’unveil precede un esclusivo concerto dedicato a tutti i presenti, e sarà un “ducatista” speciale come Piero Pelù, a concludere la serata con il suo travolgente rock. Quindi spazio al…tifo calcistico e tutti davanti al maxi schermo montato davanti alle tribune del concerto, per godersi a partita Italia-Germania, valida per i quarti di finale di Euro 2016.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.