10 dicembre 2016

Roma, arrestato pericoloso latitante da agenti liberi dal servizio

A passeggio con le rispettive famiglie, 2 agenti della Polizia di Stato, in servizio al commissariato Aurelio, hanno riconosciuto in via del Forte Boccea un pericoloso latitante S.R., romano di 40 anni che,  dopo aver tranciato il “braccialetto elettronico”, era  evaso dagli arresti domiciliari.
Con discrezione e senza allarmare i familiari , i poliziotti hanno seguito a distanza l’uomo fino a via Pio IX fino a quando è entrato all’interno di un bar.
Poste in sicurezza le rispettive famiglie, gli agenti della Polizia di Stato, consapevoli della pericolosità del soggetto e dell’eventuale possibilità che potesse utilizzare armi hanno deciso di intervenire.
Avvicinatisi al soggetto, seduto ad un tavolo l’hanno bloccato malgrado il tentativo dello stesso di divincolarsi.
Arrestato, è stato accompagnato in carcere dove dovrà espiare una pena di 4 anni 10 mesi e 20 giorni di reclusione.
Di elevato spessore criminale, l’uomo,  è considerato uno dei più noti rapinatori di banche della capitale. Non ha mai esitato ad utilizzare le armi  in occasione delle rapine  commesse dallo stesso come  in quella del 17 agosto 1996 dove, presso un noto ristorante ferì con una pistola uno degli avventori.
L’uomo, sottoposto alla sorveglianza speciale, ha già espiato 14 anni di detenzione.

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it