3 dicembre 2016

Ostia, giovedi CasaPound alla stazione Lido Centro contro il degrado

“Sono ormai mesi che alcuni stranieri si sono accampati tra le sterpaglie all’ingresso della stazione Lido Centro, con tanto di sdraio, materassi e ombrelloni: intervengano le istituzioni per sgomberare l’insediamento o lo faremo noi”. E’ quanto dichiara Luca Marsella, responsabile di CasaPound Italia per il X Municipio, che annuncia un appuntamento per “residenti e comitati stanchi del degrado della zona per giovedì alle 21 proprio nel piazzale della stazione”. “La situazione della piazza e delle vie limitrofe – ha proseguito Marsella – è peggiorata notevolmente negli ultimi mesi. La chiusura della Pro-loco che gestiva il parco ha fatto sì che oggi sia chiuso anch’esso, immigrati invadono ad ogni ora del giorno le strade tra alcol e degrado. Risse, danneggiamenti alle auto, furti ai negozi sono all’ordine del giorno: poi ci chiediamo perché romani e turisti non vengono ad Ostia. Se questo è il biglietto da visita non abbiamo dubbi ed a risentire di queste situazioni è tutta l’economia del litorale”.
“Il problema della sicurezza – ha aggiunto Carlotta Chiaraluce, portavoce di Cpi nel municipio – riguarda invece soprattutto i residenti che non possono parcheggiare la loro auto, donne ed anziani che hanno paura ad uscire la sera o a prendere il treno. Da tempo abbiamo chiesto un incontro al commissario Vulpiani raccogliendo firme, organizzando fiaccolate e manifestazioni ma non abbiamo ottenuto nessuna risposta. Giovedì diamo appuntamento per un presidio che mira a sensibilizzare il nuovo sindaco di Roma e le istituzioni sulla grave situazione di questo quadrante dove i commercianti italiani rimasti chiudono ed i residenti sono costretti a svendere le loro case. Una condizione di degrado intollerabile – ha concluso Chiaraluce – a cui vogliamo mettere fine”.
About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.