9 dicembre 2016

Hotels.com: italiani sempre connessi anche sotto l’ombrellone

 

  • Un viaggiatore su dieci trascorre 5 o più ore al giorno al cellulare
  • Il 32% degli italiani posta foto sui social solo per mettersi in mostra e l’8% controlla il profilo dei propri compagni di viaggio per assicurarsi di pubblicare i contenuti migliori
  • Le informazioni più ricercate su internet dagli italiani sono quelle riguardanti i ristoranti 

Gli italiani passano sempre più tempo al cellulare e non riescono ad allontanarsene neanche durante le vacanze. Secondo l’Hotels.com™ Mobile Travel Tracker*, infatti, i nostri connazionali trascorrono buona parte delle loro vacanze attaccati allo schermo del cellulare. Questa indagine globale, condotta su 9.200 viaggiatori provenienti da 31 Paesi, ha svelato che, durante le vacanze, si trascorre molto tempo connessi a Internet per mettersi in mostra sui social media, trovare un ristorante e postare selfie su Facebook con i propri compagni di viaggio.

UN VIAGGIATORE SU DIECI TRASCORRE 5 O PIÙ ORE AL GIORNO AL CELLULARE

Con l’avvicinarsi delle vacanze estive è normale sognare ad occhi aperti di trascorrere ore a rilassarsi a bordo piscina o a esplorare i monumenti e le attrazioni di una nuova città. Tuttavia, forse non tutti sanno che al terzo posto nella classifica delle attività a cui i viaggiatori dedicano più tempo si trova l’utilizzo dello smartphone. Infatti, mentre i viaggiatori dedicano quasi quattro ore al giorno a visitare la destinazione prescelta e tre a prendere il sole, passano oltre due ore al giorno usando il cellulare. Sorprendentemente, oltre il 10% degli intervistati ha dichiarato di trascorrere 5 o più ore al giorno davanti allo schermo dello smartphone.

ITALIANI ESIBIZIONISTI SUI SOCIAL

Gli italiani amano mettersi in mostra sui social network, come dimostrato dal 32% degli intervistati che ha dichiarato di postare foto sui social solo per farsi notare e dal 23% che attiva la geolocalizzazione per far ingelosire gli amici.

I nostri connazionali dedicano in media due ore al giorno ai social media e il 9% trascorre 5 o più ore sui propri profili. Anche quando ci si dovrebbe rilassare e godersi le vacanze, si ha sempre paura di rimanere tagliati fuori, un’ansia diagnosticata come FOMO (fear of missing out). Quasi un terzo degli intervistati (31%) ha infatti dichiarato di commentare i post dei propri amici per paura di perdersi qualcosa durante la propria assenza.

Infine, l’8% dei viaggiatori intervistati ha persino ammesso di controllare i profili social dei propri compagni di viaggio per assicurarsi di pubblicare i contenuti migliori.

LA BUONA CUCINA AL PRIMO POSTO

Il 48% degli italiani considera il proprio smartphone la principale fonte di informazioni durante i viaggi. Per quanto riguarda i contenuti più ricercati, il buon cibo è la maggiore preoccupazione, con ristoranti e mercati alimentari al primo posto nelle ricerche dei viaggiatori italiani (62%). Gli altri contenuti maggiormente ricercati sono le attrazioni turistiche (58%), mappe e indicazioni stradali (52%) e i musei (42%).

“APPY HOLIDAYS”: LE APP PIÙ UTILIZZATE

L’importanza della connessione a Internet per i viaggiatori moderni è sottolineata dal fatto che il 33% degli italiani dichiara di prenotare un hotel solamente se offre il Wi-Fi gratuito. In cima alla classifica delle app più utilizzate in viaggio si trovano proprio i social media (67%), seguiti da app di messaggistica (55%), mappe (53%), applicazioni di viaggio (48%) e fotografiche (38%).

LO SMARTPHONE COME MIGLIOR COMPAGNO DI VIAGGIO

Lo smartphone è sicuramente il miglior compagno di viaggio: può sostituire una mappa, la chiave della camera d’hotel, il concierge e persino il traduttore. I viaggiatori potranno praticamente vivere come gli abitanti del luogo grazie al proprio smartphone, con più della metà degli utenti (53%) che usa le mappe per muoversi con semplicità e il 22% che utilizza app per tradurre parole o intere frasi.

Gli utenti sembrano accogliere favorevolmente gli ultimi sviluppi tecnologici: il 13% ha fatto il check-in in hotel via smartphone, il 4% lo ha usato come chiave per entrare in stanza e il 5% ha usato servizi di concierge.

Dan Craig, Senior Director of Mobile del brand Hotels.com, ha commentato: “L’importanza dei dispositivi mobile per i viaggiatori si nota fin dalla prenotazione: il 40%, infatti, sceglie l’hotel via smartphone. Non sorprende quindi che i turisti moderni dipendano così tanto dal loro cellulare e, con il progresso tecnologico, lo smartphone sarà un compagno di viaggio sempre più indispensabile”.

“I viaggiatori si affidano al proprio smartphone in ogni momento, dalla scelta del ristorante a quella del miglior itinerario per visitare la città, ma soprattutto per restare in contatto con il resto del mondo. Solo il 32% ha ammesso di postare foto per far ingelosire gli amici, ma in fondo tutti sappiamo di aver pubblicato almeno un selfie su Instagram solo per metterci in mostra!”

L’app di Hotels.com è disponibile per i dispositivi iOS, Android e Amazon Kindle e ha già raggiunto i 50 milioni di download in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sull’Hotels.com Mobile Travel Tracker è possibile visitare mobiletraveltracker.hotels.com

*9.200 adulti in 31 Paesi sono stati intervistati da One Poll per conto di Hotels.com a maggio 2016