10 dicembre 2016

Sarà riesumata la salma del militare Antonio Drago, il legale: “I miei consulenti mi dicono che è stato omicidio”

Sarà riesumata la salma di Antonino Drago, il militare siracusano di 25 anni, morto nella caserma romana dei Lancieri di Montebello il 6 luglio del 2014 dopo essere precipitato da un bagno al secondo piano di una palazzina. Lo ha deciso il pm Alberto Galanti dopo il rigetto, il 3 maggio scorso, della richiesta di archiviazione dell’inchiesta da parte del gip Angela Gerardi con l’indicazione di svolgere nuovi accertamenti per fare luce sul decesso. A sollecitare ulteriori indagini è stato il legale della famiglia di Tony Drago, Dario Riccioli, intervenuto ai microfoni della trasmissione “La storia oscura”, condotta da Fabio Camillacci su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it). “I miei consulenti mi dicono che è stato un omicidio –ha affermato Riccioli-. Se il mio consulente medico legale avrà ragione in merito alla multi lesività diffusa sul corpo di Tony Drago, vorrebbe dire che non probabilmente non è neanche mai caduto. Dopo la nostra denuncia, il pm dovrà iscrivere nel registro degli indagati il nominativo dei soggetti che abbiamo indicato nella nostra denuncia, dovrà poi convocarli e chiedere loro di nominare un difensore, poi il pm avrà mano libera per richiedere nuovamente l’incidente probatorio. Abbiamo impresso un’accelerazione. Credo che entro estate, prima delle ferie agostane, potremmo già avere la nomina del perito”.

Fonte: Radio Cusano Campus