9 dicembre 2016

Ginnastica artistica, Asd Judo Energon Esco Frascati , un saggio finale molto ben riuscito

Nella splendida cornice del PalaFijlkam di Ostia si è svolto il saggio di fine anno delle sezioni di ginnastica artistica e ritmica dell’Associazione sportiva dilettantistica Judo Frascati. La manifestazione, come da tradizione, è stata aperta dal vice presidente del sodalizio tuscolano Maddalena Rosci che nella relazione di apertura ha manifestato tutto l’apprezzamento per il livello raggiunto nei vari settori, ha colto l’occasione per ringraziare i genitori che affidano i loro figli all’associazione frascatana ed ha sottolineato che l’ottimo livello raggiunto da queste atlete è frutto della grande professionalità e della dedizione delle loro insegnanti vale a dire Ana Maria Huncu, Francesca Ciappetta, Giorgia Coni e Cristina Caputo. E’ proprio la Huncu, responsabile del settore della ginnastica artistica, a raccontare nel dettaglio la splendida giornata del saggio. «A colorare questa manifestazione non sono stati solo i body appariscenti, ma anche gli esercizi collettivi ed individuali delle nostre atlete. Le ragazze hanno messo in mostra tante belle coreografie: alcune già viste in gara, altre nuove, ma in ogni caso il numeroso pubblico presente le ha applaudite continuamente. Le prime ad esibirsi sono state le ragazze più grandi che seguono i nostri corsi da diversi anni. Queste atlete, nonostante i gravosi impegni scolastici, sono riuscite ad organizzare il loro tempo in maniera tale da potersi allenare con grande assiduità. In seguito altri due gruppi di allieve hanno incantato a loro volta i presenti: belle, precise nei movimenti e tutte sincronizzate sulla colonna sonora del film ”Il favoloso mondo di Amelie”. A seguire, è stata la volta degli esercizi individuali delle ginnaste agoniste che hanno presentato le stesse coreografie con le quali hanno gareggiato al torneo regionale delle Allieve, anche se per questa occasione avevamo inserito qualche difficoltà artistica o acrobatica in più. Non va dimenticato, inoltre, il gruppo delle più giovani che hanno fatto una bellissima figura, mostrando una coreografia senza intoppi e senza dimenticare alcun passaggio. A concludere questo evento tanto atteso è stata una bellissima coreografia di gruppo, che ha visto sulla pedana del palasport ben 35 atlete di età compresa tra 6 e 18 anni che si sono esibite mostrando tutta la loro bravura». Al termine della manifestazione tutte le partecipanti hanno ricevuto un bellissimo omaggio floreale, la medaglia ricordo ed in seguito avranno anche un dvd del saggio 2016. Una giornata da ricordare, degna chiusura di una stagione nel complesso positiva anche se i corsi del gruppo della ginnastica artistica (che oltre alle gare federali ha partecipato per il secondo anno consecutivo anche a un’importante competizione intersocietaria come la Juvenia Spring Cup conquistando tantissimi podi) proseguiranno sia nella parte finale del mese di giugno che a luglio. «Il bilancio è certamente col segno più – conclude la Huncu – Le nostre ragazze, grazie al lavoro svolto assieme a tutto il corpo di insegnanti, sono cresciute sotto tutti gli aspetti: artistico, tecnico, per l’unità di gruppo e per la voglia di fare e di mettersi in discussione».