4 dicembre 2016

Fiumicino, Notte Bianca dello sport: a Villa Guglielmi si parte sabato mattina con la passeggiata della salute

“Per l’occasione, anche quest’anno l’amministrazione comunale ha dato spazio allo sport e al sociale”, dichiara l’assessore Paolo Calicchio. “Il programma sportivo per sabato è molto vasto, con tantissime attività e piccoli eventi all’interno della manifestazione. In attesa che arrivi la notte, la mattinata di sabato 25 giugno si aprirà alle ore 9.30, con la prima edizione della passeggiata ecologica “Aspettando l’estate” nella bellissima cornice di Villa Guglielmi, un evento dedicato all’attività da svolgere quotidianamente per rimanere in salute e organizzato in collaborazione con l’Associazione dilettantistica Sea Runners Fiumicino. Al termine della passeggiata – prosegue l’Assessore – sarà allestito un piccolo punto ristoro per i partecipanti, nel quale potremo assaggiare la panzanella preparata dai ragazzi dell’Associazione Disabili Onlus, che su iniziativa dell’Assessorato ai Servizi Sociali hanno partecipato gratuitamente ad un corso di cucina”.
Nel corso del pomeriggio tante altre attività ludiche e sportive sul lungomare della Salute.
Per permettere il montaggio delle strutture necessarie all’evento, si comunica che il divieto di parcheggio sul lungomare scatterà dopo la mezzanotte di venerdì 24 giugno, mentre il transito delle auto sarà interdetto a partire dalle ore 14.00 di sabato 25 giugno.
“Per favorire gli spostamenti di cittadini e dei visitatori – dice l’assessore – abbiamo organizzato una navetta gratuita, attiva dalle ore 19.00 all’una di notte, con partenza da via Rodano (davanti la piscina comunale), percorrendo via del Faro, passando per Villa Guglielmi, e tutta via delle Meduse con stop all’altezza della Chiesa Stella Maris, a pochi passi dal punto centrale del lungomare su cui si snoderà la manifestazione”.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.