8 dicembre 2016

“Tommee Tippee“ ritira scaldabiberon e scaldapappe elettrico: rischio incendio

 

La società Mayborn Group, proprietaria del marchio “Tommee Tippee”, l’azienda britannica che produce prodotti per bambini, ha deciso di avviare un richiamo volontario di oltre 255.000 fra scaldabiberon e scaldapappe elettrico che possono surriscaldarsi e prendere fuoco. Alcuni, infatti, sono difettosi. La Food and Drug Administration, in un comunicato lanciato martedì ha riferito che l’azienda ha ricevuto sei segnalazioni di surriscaldamento ed incendio degli scaldabiberon e scaldapappe, che hanno causato 16.000 dollari di danni alla proprietà. Tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina Facebook ufficiale di Tommee Tippee e sul sito della FDA. Il richiamo arriva a meno di un mese dopo che oltre 3 milioni di bibero “Tommee Tippee” sono stati richiamati a causa di problemi con la muffa. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, chiude il comunicato stampa dell’allerta pubblicata sul sito istituzionale statunitense con una raccomandazione:” I genitori che hanno acquistato questo prodotto dovrebbero immediatamente non usarli”.

Giovanni D’AGATA