3 dicembre 2016

Rieti, allevatori multati per il pascolo incustodito, la Coldiretti incontra l’assessore Hausmann

 

La Coldiretti di Rieti in Regione Lazio per tutelare gli allevatori di Petrella Salto e dei comuni vicini multati per pascolo incustodito del bestiame. Il delegato del direttore, Ivano Capannini, ha chiesto e ottenuto dall’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Hausmann, un incontro per affrontare la problematica e trovare una soluzione. Una legge regionale, peraltro datata, prevede che le vacche al pascolo debbano essere vigilate, 24 ore su 24, da un custode ogni venti capi. In caso di inosservanza di tale prescrizione le autorità possono comminare – come infatti è accaduto recentemente – contravvenzioni anche dell’ordine di migliaia di euro, con ripercussioni serie sulla tenuta stessa degli allevamenti. “Fermo restando il rispetto delle leggi, che non è certamente in discussione, riteniamo tuttavia necessario – commenta Capannini – trovare una formula che tuteli gli allevatori del comprensorio di Petrella che, con la loro attività, non solo contribuiscono all’economia locale, ma svolgono anche una funzione di interesse pubblico perché assicurano la manutenzione, il controllo e il presidio quotidiano del territorio e dell’ambiente”. L’assessore, che era già stato informato della problematica dai sindaci dei comuni di quel comprensorio, ha ascoltato le ragioni della Coldiretti e investito della questione gli uffici del proprio assessorato. “Hausmann, che anche in questa occasione – conclude Capannini – ha dimostrato attenzione e sensibilità ai problemi del mondo agricolo, ci ha garantito il suo immediato interessamento”. Entro luglio potrebbe arrivare una soluzione che, nel rispetto di leggi e regolamenti, possa comunque apprestare tutele agli allevatori garantendo le condizioni ottimali per proseguire nelle loro attività”.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.