5 dicembre 2016

Roma, De vito, M5S: “Trasporti? Inizieremo con interventi a costo zero come le corsie preferenziali.”

Marcello De Vito, esponente del M5S, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Sono felicissimo per la vittoria di Virginia Raggi –ha affermato De Vito-. E’ un compito duro per tutti, siamo tutti uniti e compatti. C’è stato un grande lavoro fatto nelle istituzioni, i cittadini l’hanno riconosciuto. Di contro il PD ha fatto vedere quello che abbiamo visto, un coinvolgimento forte in Mafia Capitale e un’incapacità di gestione del Comune. Marino ci ha chiesto di collaborare, ma poi ha votato tanti provvedimenti che non erano in linea con il nostro programma. I provvedimenti che ritenevamo giusti li abbiamo sempre votati, non è vero che dicevamo sempre no”.

Trasporti. “Il settore dei trasporti è uno su cui interverremo da subito, anche con interventi a costo zero –ha spiegato De Vito-. Bisogna recuperare gli sprechi, eliminare l’evasione e reinvestire per migliorare il servizio. Ma a costo zero intanto si possono creare le corsie preferenziali per gli autobus. E’ chiaro che dobbiamo aumentare la velocità commerciale degli autobus”.

Debito. “I 13 miliardi di debito sono in gestione commissariale –ha affermato De Vito-. Il governo deve riconoscere a Roma il ruolo di Capitale e rispettare gli impegni a cominciare dal piano di rientro. Noi rimetteremo a posto i conti del Comune, anche del bilancio ordinario, recuperando denaro dagli sprechi”.

Governo e Regione. “Se ci ostacoleranno se ne assumeranno la responsabilità politica. Noi vogliamo pensare che ci saranno collaborazione e realtà” ha affermato De Vito.

“Noi vogliamo che l’amministrazione sia trasparente –ha aggiunto De Vito-, quindi faremo capire ai romani come vengono spesi i loro soldi, settore per settore. Se dovessero esserci dei casi di mal amministrazione non esiteremo a segnalare agli organi di competenza. Acea? Il Comune ha il 51% di quest’azienda e pensiamo che debba esercitarne le prerogative al meglio”.

Olimpiadi. “Noi abbiamo graduato le priorità, le Olimpiadi non lo sono –ha affermato De Vito-. Dobbiamo prima di tutto ridare ai cittadini servizi che funzionano. Poi si può anche pensare più in grande, ma innanzitutto dobbiamo avere certezza sugli interventi che si vanno a fare e sullo sforamento del budget. L’ultima olimpiade non terminata in rosso è quella di Los Angeles, organizzata da privati. A Roma ci sono centinaia di impianti fatiscenti e anche questo deve essere posto all’attenzione. Lo sport e la salute dei romani è importante sempre. Ad oggi sono stati spesi 12 milioni di euro, con cui potevamo aprire 12 nuovi asili”.

“Al termine di questi 5 anni vogliamo vedere una città diversa, con dei servizi degni di questo nome, con un altro modello di mobilità sostenibile –ha affermato De Vito-. Una città più smart, in cui abbiamo stoppato il consumo del suolo, riqualificando l’immenso patrimonio immobiliare che la città ha”.

Fonte: Radio Cusano Campus