4 dicembre 2016

Cetara, Musica in Formazione

Concerto finale del progetto “Musica in Formazione” martedì 21 giugno, alle ore 21 in piazza San Francesco a Cetara, che vede protagonisti numerosi alunni del Liceo Musicale “Alfano I” di Salerno in qualità di formatori ed educatori musicali. Il progetto, nato da un’idea del professor Alfredo Capozzi, coinvolge il Comune e la ProLoco di Cetara, l’associazione “Cetara in Musica”, l’ “Alfano I” e l’IC “Pinto” di Vietri sul Mare. Il progetto “MiF 2016”, giunto al terzo anno di vita, rientra a pieno regime nel disciplinare dell’Alternanza Scuola/Lavoro, dando modo agli studenti del liceo musicale salernitano di invertire il ruolo scolastico, ovvero di trasformarsi da studenti a docenti di musica, mettendo a frutto tutte le discipline caratterizzanti – esecuzione strumentale, tecnologie musicali, storia della musica, teoria e composizione/arrangiamento – studiate a scuola. Gli studenti “formatori” dell’Alfano I che si sono avvicendati nell’esperienza di studio-lavoro sono stati: Ceci Federica, Consalvo Rossella, D’Apice Miriana, Gaeta Leandro, Gentile Paolo, Pagano Giulia, De Matteis Damiano di 3AM; Frattini Samuele, Irno Maria Rosaria, Pastore Camilla, Scoppetta Matteo, Trapanese Christian di 3BM; Citro Chiara, Coppola Alessio, Di Biase Rosa, Di Martino Flavia, Gambardella Giorgia, Montesanto Filomena, Napoli MariaPia di 4BM. In futuro c’è l’intenzione di avviare nuovi percorsi musicali indirizzati al canto propedeutico e agli strumenti della tradizione napoletana, in primis il mandolino. “Siamo davvero lieti di iniziare con questo concerto le attività estive di Cetara, che vedono coinvolti tanti ragazzi”, ha detto l’assessore alla Cultura Angela Speranza, “con l’augurio che si possano realizzare sempre più spesso attività formative ed educative in campo musicale”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5942 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.