7 dicembre 2016

Splendida vittoria all’ultimo giro per Mahias a Misano

Lucas Mahias con la sua nuova squadra Pata Yamaha Official Stock Team ha ottenuto una splendida vittoria sul Misano World Circuit, pista sulla quale non aveva mai corso prima di Venerdì mattina. Morrentino conclude in 20° posizione nella sua gara d’esordio.

A seguito di una buona partenza Mahias conquista la quarta posizione e progredendo con un passo costante del 37 basso, dopo metà gara riesce a superare il pilota  che lo precede e ad ottenere la terza posizione difendendola con determinazione per i restanti giri. All’ultimo passaggio, con la bandiera a scacchi in vista, i due piloti in testa si scontrano alla curva 13, regalando una straordinaria vittoria a Mahias nella sua gara d’esordio sulla pista romagnola. Per il francese è la seconda volta in due settimane dopo la vittoria alla 12 ore di Portimao.

Morrentino ha iniziato la sua prima gara con la Yamaha YZF-PATA R1M spingendo al massimo, ma un contatto con altri piloti nel primo giro ha compromesso la sua posizione. Riconquistando cinque posizioni in quattro giri, transita 18° a metà gara prima di incominciare a perdere decimi preziosi negli ultimi giri, finendo 20° sulla linea del traguardo.

Il Pata Yamaha Official Stock Team entra nella pausa estiva della Coppa FIM Superstock 1000, per tornare in pista all’EuroSpeedway Lausitzring, in Germania Domenica 18 settembre.

“La prima parte della gara è stata piuttosto buona, purtroppo non sono riuscito a stare con i primi due piloti. Verso la fine della gara il mio passo è migliorato ed ero felice al pensiero di salire sul podio. Improvvisamente poi, quando ho visto i due piloti che mi precedevano nella ghiaia mi sono detto:”Oh mio dio sto andando a vincere!” Voglio ringraziare il team Pata Yamaha e tutti i ragazzi della squadra per aver lavorato così bene. Per me questa è una grande vittoria per la mia carriera in Yamaha, soprattutto dopo la vittoria a Portimão lo scorso fine settimana! Grazie a tutti! “

Nicola Jr. Morrentino

“E’ stato un buon inizio di gara, ma ho avuto un contatto con due piloti al primo giro, e sono scivolato indietro perdendo il ritmo con il gruppo dei primi 10, sarei stato in grado di rimanere nella top ten. Voglio ringraziare la Yamaha per questo opportunità e grazie al team per il loro grande lavoro. “

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.