10 dicembre 2016

Mondiale Enduro, gara difficile per il Team Italia Enduro FMI

Lo scorso weekend si è svolto a Enkoping, in Svezia, il Campionato Mondiale di Enduro che ha visto impegnato, nella classe junior, Michele Marchetti, pilota del Team Italia FMI. Durante le due prove, dominate da Giacomo Redondi che ha conquistato la decima vittoria stagionale nel campionato iridato, Marchetti ha dovuto fronteggiare la rottura del freno posteriore che lo ha costretto al ritiro in gara 1, mentre è riuscito a concludere gara 2, al 12° posto ed in netto miglioramento rispetto al piazzamento ottenuto la settimana precedente in Finlandia.

Nella prima giornata di sabato, caratterizzata da prove spettacolari e impegnative non prive di difficoltà e con un controllo orario molto tirato, Michele Marchelli si è dovuto ritirare per un guasto meccanico. Mentre nella seconda giornata (domenica) ha conquistato il 12° posto, grazie ad una migliore prestazione dovuta al ritrovato feeling con la moto ed un’esecuzione più veloce. Miglioramenti che, accompagnati da una buona dose di impegno, consentiranno al pilota del Team Italia Enduro di crescere ancora ottenendo buoni piazzamenti ed aumentandone l’esperienza per i prossimi appuntamenti del mondiale. Anche per questa tappa del Mondiale, il Team Italia Enduro FMI ha dovuto rinunciare alla presenza di Matteo Rossi (solitamente impegnato nella EJ) e Mirko Spandre (pilota della EY), entrambi infortunati.

Cristian Rossi, Commissario Tecnico FMI, ha commentato così la gara: “Le Prove Speciali svedesi erano davvero interessanti, con una prova in linea impegnativa ed un fettucciato largo e veloce. Marchelli, al di là della sfortuna di sabato, ha dato riscontri positivi; come tutti i piloti italiani, si è trovato maggiormente a suo agio rispetto alla Finlandia. Ora guardiamo al prossimo round del Mondiale”.

La prossima gara del Mondiale Enduro si disputerà dal 2 al 3 luglio a Gordexola, in Spagna.